Universal Robots incrementa del 25% la portata del suo cobot UR10
07/06/2021

Universal Robots presenta il cobot UR10e che potenzia del 25% la capacità di carico del suo robot collaborativo più venduto, incrementando così da 10 a 12,5 kg la sua portata. L’accresciuta capacità di carico consente di ampliare le possibilità applicative dei robot collaborativi Universal Robots, offrendo maggior versatilità in task di manipolazione come packaging, pallettizzazione e asservimento macchine utensili con componenti più pesanti.

La versione potenziata dell’UR10e mantiene lo stesso ingombro ridotto di soli 19 cm alla base, oltre alle stesse semplicità d’uso e di programmazione che caratterizzano tutti i cobot Universal Robots. Restano altresì invariate la ripetibilità (+/- 0,05 mm), l’affidabilità e la qualità dei materiali utilizzati, che sono gli stessi, così come il prezzo che non subisce aumenti.

Universal Robots cobot UR10e Kim Povlsen“Universal Robots è impegnata nel continuo miglioramento della propria offerta tecnologica – commenta Kim Povlsen, presidente di UR – capitalizzando sulla più ampia base installata di cobot al mondo e sul feedback continuo che ci danno i nostri clienti. Le aziende che hanno scelto Universal Robots hanno implementato i nostri cobot in una grande varietà di applicazioni legate al fine linea. Abbiamo perciò accolto la loro richiesta di poter automatizzare task caratterizzati da maggior peso e capacità di carico incrementando il payload di UR10e e portandolo a 12,5 kg, rendendo così possibile l’automazione di un numero maggiore di applicazioni”.

“Movimentare con continuità carichi pesanti non è un compito adatto agli operatori – commenta Alessio Cocchi, country manager Italia di Universal Robots -. La mission di UR è duplice: da un lato supportare la crescita delle imprese con una proposta tecnologica affidabile, semplice da usare, sicura e dal costo contenuto. Dall’altro migliorare costantemente le condizioni di lavoro degli esseri umani. Ottimizzare l’apporto che gli addetti possono dare in produzione significa creare maggiore ricchezza, produttività e benessere e destinare l’intelligenza umana a compiti che hanno maggior valore”.

cobot UR10e_MBO_Postpress_Solutions 02Dal mercato sono quindi già arrivati i primi positivi riscontri alla disponibilità del nuovo cobot, come mostra la soluzione CoBo-Stack sviluppata dal system integrator tedesco MBO Postpress Solutions, che utilizza il nuovo UR10e come sua parte integrante. “L’accresciuto payload di UR10e ha reso la nostra soluzione molto più produttiva e versatile permettendo ai nostri clienti di automatizzare con successo un maggior numero di applicazioni che includono la movimentazione di colli più pesanti“, ha commentato Sebastian König, head of research & development di MBO.

Il nuovo UR10e conserva infine una perfetta compatibilità plug&play con tutti gli accessori presenti nell’ecosistema Universal Robots +: gripper, pinze, software, periferiche, garantendo una rapida entrata in funzione delle applicazioni automatizzate.

L’era dell’Industria 4.0, basata sulla digitalizzazione e l’interconnessione dei processi produttivi, ha ormai ceduto il passo a quella dell’Industria 5.0….