Startup innovative in Italia, oltre quota 10mila
25/02/2020

Superano le 10.000 unità le startup innovative al 31 dicembre 2019, nei dati del report di monitoraggio trimestrale elaborato da Mise e InfoCamere, con il supporto del sistema di Unioncamere. Sono per la precisione 10.882 le startup iscritte, per una quota del 3% di tutte le società di capitale di recente costituzione.

Il valore medio della produzione supera di poco i 175mila euro. Per la maggior parte si tratta infatti di micro-imprese, ma alto è il ricambio in quanto le realtà ‘best performer’ tendono a perdere lo status di startup innovativa a mano a mano che si consolidano per età e fatturato. La Lombardia si conferma prima nella classifica per presenza di startup innovative, con il 26,9% del totale, e solo Milano ne ospita 2.075, a rappresentare il 19,1% della popolazione complessiva. Tra le altre Regioni, solo il Lazio supera la quota mille, con un totale di 1.100 startup, pari al 10,2% nazionale e in gran parte localizzate a Roma. La Regione con la maggior densità è però il Trentino-Alto Adige, dove il 5,3% di tutte le società costituite negli ultimi 5 anni è una startup.

Sono infine 61mila le persone che lavorano in startup innovative in Italia, delle quali almeno 50mila sono soci di capitale dell’azienda. Numerose le imprese fondate da under-35, pari al 19,8% del totale. Basso il numero di imprese femminili, con una percentuale del 13,5%, inferiore a quelle registrate nel novero delle società di capitali nel loro insieme, pari al 21,9%.

Infografica-startup

L’era dell’Industria 4.0, basata sulla digitalizzazione e l’interconnessione dei processi produttivi, ha ormai ceduto il passo a quella dell’Industria 5.0….