Smart Manufacturing, ecco i campioni secondo ABI Research
24/11/2021
ABI Research smart manufacturing ranking

ABI Research rende noti i risultati dell’ultima classifica tra i competitor globali nelle piattaforme per lo Smart manufacturing. Lo studio offre un analisi approfondita delle soluzioni proposte da nove organizzazioni, con uno sguardo ad alcuni criteri tecnologici adottati come la adattabilità dei protocolli e la connettività, la edge intelligence e i digital twin, insieme ad altre tecnologie abilitanti quali l’intelligenza artificiale, la simulazione e lo sviluppo software low-code e no-code.

Questi criteri vengono in particolare identificati dall’istituto come quelli più determinanti per l’evoluzione delle piattaforme per lo smart manufacturing, a supporto dei processi di produzione. Tra le compagnie analizzate, ABI Research indica quindi come Market leader PTC, Siemens, Telit e Hitachi Vandara, seguite dalle organizzazioni Mainstream ABB, Emerson, Software AG e GE Digital. Infine, chiude il ranking Altizon, individuata come Follower.

“Con l’integrazione da parte delle aziende manifatturiere di IT e OT, le imprese fanno sempre più affidamento su piattaforme IoT dedicate allo smart manufacturing per la gestione dei loro dispositivi, della connettività, delle infrastrutture e dei dati – spiega Ryan Martin, research director, Industrial and manufacturing in ABI Research -. Queste piattaforme IIoT supportano i produttori nell’implementare applicazioni, ottenere degli insight che possono essere quindi forniti agli stakeholder. Entro il 2030 la nostra previsione è che la spesa annua in questo tipo di soluzioni supererà i 66 miliardi di dollari“.

Nella classifica, PTC si colloca al primo posto seguita da vicino da Siemens. Secondo ABI Research le due aziende operano nel comparto come Top innovators e guidano il mercato in termini di piattaforme adottate. Tutte le aziende classificate come leader di mercato – PTC, Siemens, Telit e Hitachi Vandara – presentano significativi punti di forza sul versante dei digital twin, dello sviluppo low-code di app e della adattabilità a protocolli e connettività. Hitachi Vantara si distingue in particolare in quanto a edge intelligence e integrazione cloud industriale, con una base clienti che la pone tra i primi tre fornitori globali. ABB, GE e Emerson hanno tutte e tre attraversato grandi cambiamenti dall’ultima rilevazione, con un rilancio delle organizzazioni o puntando a nuovi mercati target rispetto ad alcuni anni fa.

“I trend principali dell’innovazione includono la costruzione di solide competenze per supportare il digital twin e lo sviluppo low-code di app, la tecnologia edge e l’integrazione cloud, oltreché – seppur con meno vigore ma sempre di una certa rilevanza – per la realtà aumentata – conclude Martin -. Ad ogni modo, la connettività e l’adattabilità ai diversi protocolli rimangono gli aspetti più importanti, poiché senza una capacità di base di raccogliere e gestire dati nessuna di queste applicazioni e delle funzioni che offrono sarebbero possibili”.

L’era dell’Industria 4.0, basata sulla digitalizzazione e l’interconnessione dei processi produttivi, ha ormai ceduto il passo a quella dell’Industria 5.0….