Servizi di produzione on demand additiva e tradizionale con Quickparts
24/11/2021

L’ex business unit di produzione on-demand di 3D Systems è stata venduta alla società di private equity statunitense Trilantic, portando alla nascita della società indipendente Quickparts. La vendita dell’unità produttiva è avvenuta in linea con la strategia di concentrarsi sullo sviluppo di sistemi di stampa 3D e materiali di stampa associati.

Il nuovo fornitore indipendente di servizi di produzione, con tecnologia additiva e tradizionale, impiega circa 300 dipendenti distribuiti in cinque stabilimenti all’avanguardia in Europa (Italia, Francia, Regno Unito) e negli Stati Uniti (in due sedi). Quickparts continuerà inoltre a lavorare con una rete professionale globale di aziende di produzione, le quali potranno offrire ai clienti una soluzione unica per ogni progetto, ovunque si trovino.

Il portafoglio di servizi di produzione offerti include i processi di stampa 3D in plastica e metallo con tecnologie di stereolitografia (SLA), sinterizzazione laser selettiva (SLS), stampa diretta in metallo (DMP/DMLS), modellazione a deposizione fusa (FDM), oltre al processo Figure 4 sviluppato da 3D Systems, incluso il post-trattamento. In aggiunta, Quickparts offre anche i processi di produzione tradizionali come la lavorazione meccanica CNC, la lavorazione della lamiera e lo stampaggio a iniezione, oltre a molti altri, per sviluppare sofisticati servizi di produzione utilizzabili lungo l’intero ciclo di sviluppo del prodotto: prototipazione rapida, prototipazione funzionale, realizzazione di modelli di stile e produzioni di piccola serie, e fino alla produzione di massa.

“Abbiamo messo a frutto le nostre sinergie in qualità di società specializzata nella stampa 3D pienamente integrata e in quanto leader tecnologico da dieci anni – spiega Ziad Abou, CEO di Quickparts ed esperto nel settore della stampa 3D dal 1994 -. Dal nostro punto di vista, questo è il momento giusto per fare un ulteriore passo avanti in termini di crescita e di sviluppo, che realizzeremo insieme al nostro nuovo proprietario Trilantic. Investiremo principalmente nella digitalizzazione e nella standardizzazione e nel miglioramento della qualità dei processi di stampa 3D per rafforzare ulteriormente la nostra posizione competitiva”.

Quickparts nasce anche già molto ben posizionata in termini di digitalizzazione, come pioniere della preventivazione online per la produzione di stampe 3D. Gli utenti infatti possono semplicemente caricare il loro progetto online e richiedere un preventivo definitivo. La comunicazione successiva avviene pure tramite la piattaforma o, se si desidera, con uno degli esperti di Quickparts.

Trovare un nome per la nuova società non è stato infine complicato, in quanto in origine la divisione ODM di 3D Systems era nata nel 2011 dall’acquisizione di una società statunitense chiamata Quickparts, che già allora offriva i suoi servizi di stampa 3D tramite una piattaforma online. “Abbiamo più di 28 anni di esperienza su cui contare – aggiunge Abou -, siamo sempre stati in prima linea e abbiamo contribuito a guidare lo sviluppo della tecnologia di stampa 3D. Ora sfrutteremo questo know-how e ci concentreremo sull’ampliamento della base di clienti per i nostri sofisticati servizi di prototipazione e produzione“.

L’era dell’Industria 4.0, basata sulla digitalizzazione e l’interconnessione dei processi produttivi, ha ormai ceduto il passo a quella dell’Industria 5.0….