Seco e Microsoft insieme per la digitalizzazione in cloud
17/05/2021
Seco Microsoft accordo cloud IoT AI

E’ partnership tra Microsoft e Seco, che hanno stretto un accordo per supportare l’introduzione e la diffusione di tecnologie IoT e di Intelligenza Artificiale tra le imprese manifatturiere italiane.

La collaborazione prevede che la piattaforma Clea di edge computing di Seco venga ospitata nativamente sulla piattaforma cloud Microsoft Azure, resa quindi disponibile in tutto il mondo attraverso il Microsoft Commercial Marketplace. Facilitando così l’utilizzo della soluzione integrata da parte dei clienti, dei system integrator e dei business partner dei due gruppi.

Clea è la suite di Seco che integra intelligenza artificiale, Internet of things, cloud computing e big data analytics in un unico servizio. Lanciata da Seco Mind, la realtà in seno a Seco che aggrega tutte le competenze e le tecnologie in ambito AI e big data analytics, la suite integrata mette i vantaggi offerti da queste tecnologie alla portata di tutte le aziende, di ogni dimensione. Offrendo un’opportunità per la crescita del business, grazie all’ottimizzazione dell’efficienza, potenziando la produttività e minimizzando costi e tempi di manutenzione.

Grazie a Clea è infatti ad esempio possibile effettuare la manutenzione predittiva dei macchinari, prevedendo con anticipo quando sono necessarie riparazioni. Altri ambiti d’uso sono quindi la data analysis in ambito IoT, per rendere la presa di decisioni in azienda sempre più data driven.

Massimo Mauri Seco“In un mercato sempre più complesso la capacità di fare sistema e creare partnership è un fattore competitivo e determinante per fare innovazione – dice Massimo Mauri, Amministratore Delegato di Seco -. Siamo orgogliosi di avviare questa collaborazione con Microsoft per consentire alle imprese di accelerare la trasformazione digitale di business e prodotti riducendo drasticamente i tempi di implementazione. Questo accordo risponde pienamente all’ obiettivo di semplificare i processi di digitalizzazione e conferma il nostro impegno nell’innovazione tecnologica e lo sviluppo di soluzioni AI e dell’Internet delle Cose”.

silvia-candiani Microsoft“Nel corso dell’ultimo anno abbiamo assistito a una rapida digitalizzazione delle imprese italiane, che si sono avvalse del Cloud Computing e delle più avanzate tecnologie a supporto della continuità del proprio business – aggiunge Silvia Candiani, Amministratore Delegato di Microsoft Italia -. Per aiutare le aziende a cogliere le opportunità offerte dal digitale, lo scorso anno abbiamo lanciato il piano quinquennale Ambizione Italia #DigitalRestart, che vede il nostro ecosistema di partner tecnologici giocare un ruolo chiave a supporto dell’innovazione e dello sviluppo economico del Paese. Grazie alle nostre soluzioni innovative e alle competenze verticali di partner come Seco, intendiamo supportare un settore chiave come quello manifatturiero, permettendo alle imprese di far leva sul Cloud, sull’IoT e sulla manutenzione predittiva per ottimizzare l’operatività e migliorare i propri prodotti e servizi”.

La suite Clea di Seco può essere adottata in ogni settore in cui sia previsto l’uso di prodotti digitali, ed è già in fase di applicazione e sperimentazione nel settore delle vending machines, delle macchine del caffè e del trasporto refrigerato. La suite è attivabile installando Easy Edge, un microcontrollore con connettività mobile (LTE-M/NB-IoT/2G + Wi-Fi, BT), a basso consumo e con geolocalizzazione. A installazione avvenuta, il macchinario industriale o commerciale diviene in grado di eseguire algoritmi di AI, trasformandosi in un macchinario smart.

Le aziende possono così ridurre il time to market, fattore chiave oggi per le imprese, accelerando il loro business grazie a una tecnologia ready to use, di facile implementazione, efficiente e integrata. Avvalendosi quindi della flessibilità offerta ora dalla piattaforma cloud di Microsoft, che consente alle imprese di gestire con facilità la potenza e la scalabilità della soluzione. Facendo leva su IoT e AI per trarre il massimo valore dai dati per dare un importante impulso al percorso di innovazione e trasformazione digitale tra le imprese.

L’era dell’Industria 4.0, basata sulla digitalizzazione e l’interconnessione dei processi produttivi, ha ormai ceduto il passo a quella dell’Industria 5.0….