Progettazione elettrica, nuova release SPAC Automazione 2022
25/11/2021
SDProget SPAC Automazione 2022 progettazione elettrica

SDProget Industrial Software lancia sul mercato SPAC Automazione 2022, nuova release della soluzione CAD/CAE per la progettazione elettrica pensata per l’automazione industriale.

SPAC Automazione è un sistema professionale di progettazione altamente automatizzato e flessibile, studiato per garantire agli utilizzatori la massima produttività. Il software mette a disposizione dei professionisti del settore elettrico una gamma completa e performante di funzioni specializzate per affrontare, con la massima efficienza, tutte le tematiche della progettazione di impianti elettrici per l’automazione industriale. SPAC Automazione 2022 è caratterizzato dal motore grafico Autodesk 2022 a 64bit ed è installabile, nella versione apposita, anche su AutoCAD 2020, 2021 e 2022. Inoltre, per garantire un minor tempo di elaborazione e stabilità dei dati, la soluzione utilizza il database SQLite. La release può coesistere con le precedenti versioni di SPAC e può venire installata senza richiederne la disinstallazione.

Tra le novità introdotte nella nuova release, all’interno della Gestione progetti, vi è la funzione che, in caso di necessità, permette di recuperare automaticamente i disegni danneggiati. La ricerca dei materiali è stata resa più efficace e precisa, permettendo di ritrovare velocemente gli articoli materiali che sono stati utilizzati in precedenza e presenti in progetti analoghi; inoltre, nel caso dell’apertura di vecchi progetti, SPAC Automazione 2022 consente di convertire il formato dei database a quello attuale. Infine, è ora possibile salvare i progetti anche nella versione SPAC Automazione 2021 e precedenti.

In ambito di simulazione multipla dei simboli grafici, grazie alla funzione ‘Sostituzione multipla dei simboli’ l’operatore può configurare i file di scambio grafico anche in presenza di normative differenti. Il CAD SPAC Automazione, infatti, permette di cambiare la simbologia in base alla tabella corrispondente.

L’ultima versione del software consente anche di gestire le macro all’interno dell’archivio materiali DbCenter. In particolare, questa nuova funzionalità permette all’operatore di organizzare le macro in famiglie, di aggiungere sia un codice interno sia delle descrizioni in lingua e di associare un simbolo elettrico alla macro. Infine, attraverso semplice drag&drop, la release 2022 permette all’operatore di scegliere se trascinare sullo schema l’intera macro oppure i singoli articoli che la compongono.

Nella nuova versione è stata altresì implementata la configurazione di tutti i campi a monitor e in output, consentendo di generare delle distinte materiali strutturate a livelli con macro non esplose. Inoltre, i possessori del modulo PDM Connect possono anche accedere alla funzione ‘Codice Distinta’ che consente di identificare i quadri elettrici per il gestionale.

Infine, tramite SPAC Automazione 2022 è possibile accedere anche a SPAC Data Web, il servizio online di aggiornamento del database dei componenti che SDProget mette a disposizione dei professionisti che utilizzano SPAC Automazione e SPAC Start Impianti.

SPAC Automazione 2022 è compatibile con Opera4Spac, la soluzione che integra la tecnologia SPAC per la progettazione elettrica con quella di Opera Industry di Remorides per la gestione delle attività tecniche in campo. La centralizzazione in cloud consente a chi disegna lo schema elettrico di inviare le tavole sugli smartphone connessi a SPAC Automazione utilizzando la app di Opera, senza mai uscire dall’ambiente CAD e con la certezza della trasmissione e archiviazione sicura e della ricezione in tempo reale.

L’era dell’Industria 4.0, basata sulla digitalizzazione e l’interconnessione dei processi produttivi, ha ormai ceduto il passo a quella dell’Industria 5.0….