Ologrammi e avatar nelle video call del futuro di Microsoft
24/03/2021
Microsoft ologrammi call Mesh

Here can be anywhere. Microsoft annuncia di star sviluppando Mesh, una innovativa app che porta ologrammi e avatar nelle riunioni e nelle call a distanza, uno strumento che con la pandemia e la massiccia adozione dello smart working ha trasformato il lavoro quotidiano di tutti.

L’azienda punta quindi sugli ologrammi come prossima frontiera delle piattaforme di teleconferenza. La piattaforma Mesh riproduce come avatar o come ologrammi le sembianze dei partecipanti a una conversazione, ed è già disponibile per i visori di realtà aumentata HoloLens 2 di Microsoft. Nel corso dei prossimi mesi, Mesh arriverà quindi anche su altri dispositivi di realtà virtuale, su smartphone iOS e Android, tablet e computer, portando un mix tra VR, comunicazioni e acquisizione video 3D.

Inizialmente i partecipanti a Mesh saranno riprodotti come Avatar, un’immagine costruita per rappresentarci come preferiamo ma comunque espressiva. Con il crescere della community, la piattaforma evolverà quindi fino a offrire quello che Microsoft definisce come una sorta di ‘teletrasporto’ delle proprie sembianze, ossia una proiezione fotografica realistica di se stessi all’interno di una scena virtuale, in grado di interagire con gli altri partecipanti simulando a tutti gli effetti la presenza.

Mesh verrà integrato con Teams e Dynamics 365, e la compagnia punta anche a consentire la condivisione a distanza di contenuti in 3D con i colleghi, offrendo l’opportunità di co-creare a professionisti come chirurghi o ingegneri impegnati nello sviluppo di prototipi.

L’era dell’Industria 4.0, basata sulla digitalizzazione e l’interconnessione dei processi produttivi, ha ormai ceduto il passo a quella dell’Industria 5.0….