Movimentazione con sei gradi di libertà con B&R l’8 aprile
06/04/2021
BandR Innovations Day 2021

Movimentazione in produzione con sei gradi di libertà e automazione aperta saranno i temi cardine di Innovations Day 2021, evento in digitale che B&R organizza giovedì 8 aprile, in collaborazone con ABB, Asotech, Heidenhain e SPS Italia.

L’incontro, dedicato a partner e clienti, sarà un evento virtuale ma con innovazioni reali, in cui l’azienda mostrerà anche soluzioni meccatroniche flessibili, compatte e ad alta densità di potenza, robotica, controlli motion avanzati, funzioni software evolute, connettività e interfacce operatore moderne a misura d’uomo. Il programma dell’evento è completato da interessanti case history raccontate in prima persona da Ocme e Roboze.

Elemento di spicco dell’evento sarà ACOPOS 6D, ultimo nato nella famiglia di trasporti intelligenti B&R. Le sue navette a levitazione magnetica spostano liberamente i singoli prodotti attraverso la macchina su tracciati piani di qualunque forma, con qualunque inclinazione, senza attriti. La soluzione svincola dalla sequenzialità del processo di produzione, e tutto il sistema è controllato da una unica CPU dove funzioni software mapp evolute permettono di gestire facilmente numerosi shuttle che si muovono e posizionano con elevatissima precisione. Anche ACOPOS 6D è integrato e sincronizzato con gli altri assi presenti in macchina. L’elevata efficienza e la bassa manutenzione del sistema lo identificano come una soluzione di trasporto ideale per produzioni igieniche e con frequenti changeover, per rispondere a esigenze produttive sempre più sincopate.

Alla domanda da parte dei costruttori di nuove funzioni da sfruttare nelle proprie macchine, B&R risponde quindi con exOS, che rende possibile utilizzare qualsiasi tipo di codice Linux all’interno del sistema di automazione B&R. exOS (enhanced crossover Operating System) permette ai costruttori di macchine di accedere a librerie e applicazioni già disponibili sul mercato tipiche dell’Information Technology e di discipline specialistiche, anche scritte con linguaggi ad alta capacità espressiva come C++, Python e JavaScript. Si abbattono in tale maniera limiti imposti dalle interfacce software e si apre la via a una contaminazione interdisciplinare che rende possibile non solo un trasferimento tecnologico da un’industria all’altra, ma l’adozione di tecniche e funzioni avanzate che potranno accelerare la migrazione verso una manifattura intelligente.

L’evento è a numero chiuso, e la partecipazione è riservata agli iscritti. Informazioni e iscrizioni sono disponibili alla pagina dell’Innovations Day 2021.

L’era dell’Industria 4.0, basata sulla digitalizzazione e l’interconnessione dei processi produttivi, ha ormai ceduto il passo a quella dell’Industria 5.0….