Calenda: Incentivi Industria 4.0, non tutti saranno rinnovati
21/06/2017

La prossima legge di Stabilità non vedrà confermati tutti gli incentivi introdotti dal Piano Industria 4.0, lo ha affermato Carlo Calenda ospite all’assemblea Assolombarda del 12 giugno. Le parole del ministro vogliono spingere le aziende a cogliere subito l’occasione offerta dai mega incentivi previsti per il 2017, che in tutto o in parte potrebbero non essere prorogati al 2018, con particolare riferimento a iper ammortamento e superammortamento.

Per queste due misure la spesa prevista dal Governo è pari a circa la metà dei 18 miliardi stanziati per il Piano Industria 4.0 fino al 2027. In dettaglio, quasi 9 miliardi (5,7 solo nel periodo 2020-2027) sono destinati per iper e super ammortamento, 3,4 miliardi per il credito d’imposta del 50% su spese incrementali in r&s, quasi 3 miliardi sono destinati agli sgravi fiscali sul salario di produttività. La voce start up e pmi innovative prende oltre 1,3 miliardi (Finanza per la crescita), mentre circa 600 milioni vanno nella nuova Sabatini e un miliardo per il Fondo di garanzia. Importanti sono già i risultati che mostrano i primi dati relativi all’impiego degli incentivi, con +13% di ordinativi per investimenti nel primo trimestre 2017 sullo stesso periodo 2016, con picchi del 60% nelle macchine per ceramica, +22% nelle macchine utensili e 20% nelle macchine per fonderie. Nei primi 5 mesi 2017 sono aumentati del 10% sul 2016 anche i contratti di leasing in beni strumentali, per un valore di quasi 3 miliardi.

incentivi Industria 4.0 Assolombarda

Malgrado le imprese premano per un prolungamento di iper e super ammortamento, Calenda ha dichiarato che occorre fare i conti con il ‘sentiero stretto’ della prossima manovra di Bilancio. Le due misure coprono al momento gli investimenti effettuati entro il 31 dicembre 2017, e fino al 30 giugno 2018 per ordini accettati dal venditore entro il 31 dicembre 2017 e per i quali entro la stessa data sia stato versato un acconto in misura pari al 20% del costo di acquisizione. Per quanto riguarda le altre agevolazioni, i crediti di imposta su r&s sono stati finanziati fino all’anno d’imposta 2019, la nuova Sabatini fino al 31 dicembre 2018, così come il fondo di garanzia, sebbene con risorse ridotte. Strutturali sono invece le agevolazioni fiscali per investimenti in start up e pmi innovative.

Servitizzazione, ecosostenibilità e Industrial Smart Working: sono le tre linee sulle quali muove l’evoluzione da Industria 4.0 a 5.0

BRAND POST
Telmotor

Telmotor, azienda specializzata nell’Industry Automation ed Energy and Lighting Solutions, oggi sceglie di operare secondo un doppio binario: valorizzare le…