Giunto R+W con sensoristica integrata per produzione nell’era dell’IoT
03/06/2021

R+W presenta il giunto AIC, componente smart con sensoristica integrata per misurare, raccogliere e trasmettere dati durante il funzionamento in sintonia con i principi di Industria 4.0 e della digitalizzazione end-to-end dei processi di produzione, per impiego in contesti di produzione assistita dall’IoT.

Il componente consente di realizzare catene cinematiche determinando quanti più dati possibile delle condizioni di esercizio, misurandoli direttamente all’interno della trasmissione. La raccolta dei dati riguarda le grandezze fisiche di coppia, velocità, vibrazione e compressione/estensione, e la rappresentazione dei dati misurati avviene tramite un’apposita app per dispositivi mobili Android. Le modalità di aggregazione delle misurazioni consentono una valutazione e una comprensione migliorata del comportamento dei corpi rotanti componenti la trasmissione, e i dati misurati possono essere registrati ed esportati in formato csv.

R+W giunto AIC

Cuore del sistema è la componentistica elettronica, che integra diverse tipologie di sensori come estensimetri, accelerometri e giroscopi. La scelta di queste tipologie di sensori è ottimale rispetto alle possibili esigenze d’impiego, dal momento che:

  • gli estensimetri estendono le funzionalità fornite dai giunti torsiometrici, fornendo una misura della deformazione torsionale localizzata (o della deflessione torsionale complessiva) partendo da quella delle sollecitazioni meccaniche
  • gli accelerometri rilevano e misurano le oscillazioni e le vibrazioni strutturali, riferite alla globalità della catena cinematica ottenuta
  • i giroscopi impiegati sono del tipo dedicato alla misura della velocità angolare, costituiti generalmente da un accelerometro a 3 assi o da una serie di accelerometri monoassiali disposti in senso radiale, in numero adatto a fornire una lettura estratta dalla media delle letture dei singoli accelerometri componenti.

R+W componente smart giunto AICll giunto AIC è altresì dotato di una scheda elettronica che monta un micro controllore, un modulo radio bluetooth e un amplificatore di segnale, fornendo tutte le funzioni di connettività che rendono smart il giunto. L’alimentazione è realizzata tramite un accumulatore al litio, e il sistema di ricarica wireless impiegato sfrutta il fenomeno dell’induzione elettromagnetica generato dai sistemi wireless di trasmissione dati. Le soluzioni e le migliorie tecnologiche conseguite da R+W consentono al giunto AIC di operare e trasmettere dati di continuo, senza il limite del tempo di misura legato alla carica dell’accumulatore, realizzata durante le normali condizioni di esercizio.

La concezione modulare del giunto AIC permette infine l’integrazione con gli altri prodotti R+W pre-esistenti, potendo infatti essere impiegato con tutti i giunti con uno spaziatore intermedio dei giunti lamellari delle serie LP2, LP3, LPA, dei giunti con allunga delle serie ZA, ZAE ed EZ2. Tra i prossimi sviluppi in previsione vi è l’integrazione con i gruppi flangiati STF, mentre l’integrazione con le altre tipologie di giunti (EK, ST, SK, BK ed ES) è attualmente in fase di sviluppo.

L’era dell’Industria 4.0, basata sulla digitalizzazione e l’interconnessione dei processi produttivi, ha ormai ceduto il passo a quella dell’Industria 5.0….