Digitalizzazione Kaizen metodica e graduale con Mitsubishi Electric
18/06/2021

Si chiama SMKL, Smart manufacturing Kaizen level, l’approccio alla digitalizzazione metodico e graduale proposto da Mitsubishi Electric, basato sulla filosofia giapponese del miglioramento continuo.

Il processo di transizione proposto dall’azienda prevede infatti un miglioramento passo passo, partendo dalla raccolta e visualizzazione, analisi e ottimizzazione dei dati per il singolo processo o linea, seguendo precisi indicatori KPI o secondo ROI misurabili. Una volta digitalizzato e ottimizzato il singolo processo, macchina o unità, è quindi possibile spostare il target agli step sucessivi in fabbrica, arrivando infine a coinvolgere l’intera supply chain, integrando i propri dati con quelli dei fornitori, estendendo i vantaggi all’intera catena.

Mitsubishi Electric SMKL digitalizzazioneTra le soluzioni e-F@ctory proposte dall’azienda che seguono questa filosofia figurano quelle per l’ottimizzazione dei processi manuali con sistemi Poka-Yoke (zero errori), passando alle automazioni di ogni singolo processo produttivo grazie alle tecnologie PLC e HMI già presenti sull’impianto, con la soluzione e-F@ctory Starter Package. Grazie a questa è possibile realizzare soluzioni IoT, con programmi forniti gratuitamente a supporto dell’hardware, per controllare e analizzare l’andamento della produzione. Identificando quindi le cause più ricorrenti degli arresti di linea per ottenere un report sul tempo dedicato a ogni singolo errore o per avere specifiche funzioni di manutenzione predittiva con algoritmi di calcolo delle variazioni dallo standard o analisi delle tolleranze.

Allo step successivo l’e-F@ctory di Mitsubishi Electric fa da ponte tra mondo IT o OT, con soluzioni che tramite il livello Edge integrano perfettamente i due ambiti. L’offerta prevede qui la piattaforma hardware di Edge computing Melipic su cui archiviare in continuo i dati e, tramite strumenti analitici basati su algoritmi matematici e statistici di Real time analytics e funzioni di AI, ricavare il modello ideale del processo controllato. La piattaforma è caratterizzata da un potente sistema di raccolta dati ad alta velocità (big data), da Industrial Ethernet a 1 gigabit e dal software iQ Edgecross per data-processing real-time basato su intelligenza artificiale.

L’offerta di Mitsubishi Electric include anche la soluzione MES Interface, scalabile e gestibile sia da pannello operatore che da scheda su PLC, che consente di creare una comunicazione bidirezionale verso un qualsiasi database senza necessità di programmazione. Semplicemente parametrizzando lo scambio dati tramite un tool dedicato, è possibile trasferire qualsiasi informazione presente nel PLC a un database e ricevere in cambio informazioni sui dati elaborati dai sistemi gestionali aziendali.

Infine, sempre in ottica di smart manufacturing, l’offerta di Mitsubishi Electric è completata da un’ampia proposta di robotica industriale e collaborativa, integrata con sistemi di visione e sistemi di presa nella linea produttiva, offrendo sostegno all’operatore. Con un portafoglio prodotti completo, Mitsubishi Electric è qui in grado, insieme alla propria rete di partner, di supportare i clienti nella transizione ed automatizzazione dei processi e nella completa integrazione di sistemi robotizzati, aumentando la flessibilità, l’efficienza ed abbattendo i costi di produzione. Grazie all’integrazione delle ultime tecnologie, i robot offrono anche soluzioni di Intelligenza Artificiale che garantiscono strumenti avanzati per la manutenzione predittiva e l’integrazione digitale nella fabbrica. La vasta gamma di soluzioni robotiche dell’azienda si caratterizza infine per il grado di libertà, taglia e modalità di interazione con l’operatore offerte, tutte accomunate da elevata qualità del prodotto e precisione.

L’era dell’Industria 4.0, basata sulla digitalizzazione e l’interconnessione dei processi produttivi, ha ormai ceduto il passo a quella dell’Industria 5.0….