Comau e Pininfarina per la prima GigaFactory italiana
29/03/2021
Italvolt GigaFactory Comau Pininfarina

Sorgerà nell’area ex Olivetti a Scarmagno, Torino, a opera di Italvolt la prima GigaFactory italiana dedicata alla produzione e stoccaggio di batterie agli ioni di litio per veicoli elettrici.

Il complesso di 300.000 metri quadrati diventerà così il più grande polo costruttivo di batterie in Europa, e il dodicesimo al mondo per grandezza, garantendo lavoro a 4.000 dipendenti, che diventano 15.000 se si conta l’indotto di filiera. Il progetto è dello svedese Lars Carlstrom, ceo di Italvolt e già fondatore e azionista di Britishvolt, e comporterà un investimento di 4 miliardi di dollari nel nostro Paese. L’impianto dovrebbe essere quindi completato entro la primavera del 2024.

La progettazione della GigaFactory è affidata alla divisione Architettura di Pininfarina, la prestigiosa casa del design automobilistico italiano. L’impianto sarà realizzato applicando metodologie DFMA (Design for manufacturing and assembly), per dar vita a un sito produttivo di nuova generazione, intelligente e responsabile oltreché integrato con le dinamiche economiche e sociali del territorio circostante.

Comau sarà invece il fornitore di soluzioni innovative, impianti e tecnologie per la GigaFactory, occupandosi anche della realizzazione del laboratorio di ricerca e sviluppo interno che accoglierà accademici e partner industriali impegnati nello sviluppo di tecnologie innovative per la mobilità elettrica.

Italvolt Lars Carlstrom“Il sostegno della Regione Piemonte, delle amministrazioni locali e delle associazioni di categoria è stato oltre le nostre aspettative, l’intensa e proficua collaborazione degli ultimi otto mesi è stata determinante per la nostra decisione – ha dichiarato Carlstrom, ceo e fondatore di Italvolt -. Siamo particolarmente entusiasti di poter avviare il nostro progetto in Piemonte, dove abbiamo trovato la perfetta combinazione dei fattori che credo siano necessari per cogliere al meglio l’opportunità dell’industrializzazione verde: una solida tradizione industriale e un know-how tecnologico altamente specializzato proprio nell’industria automobilistica. Siamo infine onorati di avere la possibilità di costruire la nostra Gigafactory nell’area di Scarmagno, un tempo occupata dal polo industriale Olivetti, azienda che ha segnato la storia dell’industria italiana e ancora oggi rappresenta un’icona della tecnologia made in Italy”.

L’era dell’Industria 4.0, basata sulla digitalizzazione e l’interconnessione dei processi produttivi, ha ormai ceduto il passo a quella dell’Industria 5.0….