Call Water4All, innovazione digitale per la gestione dell’acqua
15/09/2022
Water4All bando soluzioni gestione dell'acqua

Prevede un budget di oltre 30 milioni di euro il bando annuale congiunto da poco aperto e pubblicato dal partenariato transnazionale Water4All. Obiettivo della call è offrire sostegno a progetti di ricerca e innovazione volti a migliorare la comprensione dei processi idrogeologici su diversa scala, al fine di aumentare la resilienza e la capacità di risposta e mitigazione degli eventi estremi che sempre più sono connessi al cambiamento idroclimatico.

Un importante contributo potrà essere dato dalle tecnologie digitali: in linea con gli obiettivi strategici della partnership, i risultati dei progetti dovranno contribuire a implementare politiche, strumenti e strategie basati sui dati per la gestione dell’acqua, nel rispetto dei regolamenti europei e globali. Focus particolare dell’edizione 2022 del bando è sui metodi di governance innovativi nel settore dell’acqua.

Le proposte presentate dovranno riguardare soluzioni innovative per eventi climatici estremi connessi all’acqua, pertinenti ad almeno uno dei seguenti temi, e nel rispetto dei relativi sottotemi (indicati in dettaglio alla pagina dedicata alla call Water4All):

  • Resilienza, adattamento e mitigazione per eventi idroclimatici estremi. I progetti dovranno mirare a colmare il gap di conoscenze per aiutare a comprendere le cause di eventi quali periodi di siccità, alluvioni e impatto del cambiamento climatico sulla variabilità stagionale. Sviluppo di strategie socialmente sostenibili di adattamento agli eventi estremi, e aumento della resilienza delle infrastrutture idriche.
  • Strumenti per la gestione dell’acqua nel contesto di eventi idroclimatici estremi. Sviluppo di strumenti, modelli e metodologie di valutazione del rischio, supporto alle decisioni e valutazione dei costi a supporto della creazione e implementazione di strategie di adattamento e mitigazione degli eventi idroclimatici estremi. Nuovi modelli e strumenti per l’assessment e la modellazione di masse d’acqua, con il contributo combinato di soluzioni fisiche e digitali, e digitalizzazione, sensoristica, AI, IoT, modelli e tecnologie computazionali per rendere più smart il sistema idrico.
  • Miglioramento della gestione dell’acqua nel quadro di eventi idroclimatici estremi e su scenari internazionali. Modelli di analisi e sviluppo per la gestione delle risorse idriche per supportare le istituzioni nella presa di decisioni e per il coinvolgimento dei cittadini, oltre a promozione di una cooperazione a livello internazionale nell’ambito delle risorse idriche, in special modo quelle transnazionali, per dare un significativo contributo alla nascita di una diplomazia dell’acqua.

Water4All call progetti innovativi gestione dell'acqua

Al bando possono partecipare gli enti legali dei Paesi delle 34 agenzie nazionali finanziatrici della call (ovvero degli Stati UE e di alcuni Paesi esteri), il Centro congiunto di ricerca (JRC) e le organizzazioni internazionali conformemente ai propri regolamenti, riuniti in consorzi di minimo tre e massimo sette membri tra i quali almeno due devono appartenere a Paesi membri UE o associati a Horizon Europe. La mole di lavoro dovrà essere bilanciata tra i partner, mentre il coordinatore di un partenariato potrà partecipare a una sola proposta e i partecipanti non richiedenti fondi (principalmente da Paesi terzi) non potranno coprire il ruolo di capofila del progetto.

Il budget disponibile per la call Water4All è pari a più di 30 milioni di euro, per progetti transnazionali di durata prevista di 36 mesi. La scadenza per le pre-candidature è il 31 ottobre, mentre per coloro che passeranno alla seconda fase il termine per presentare le proposte complete è il 20 marzo 2023.

Servitizzazione, ecosostenibilità e Industrial Smart Working: sono le tre linee sulle quali muove l’evoluzione da Industria 4.0 a 5.0

BRAND POST
Telmotor

Telmotor, azienda specializzata nell’Industry Automation ed Energy and Lighting Solutions, oggi sceglie di operare secondo un doppio binario: valorizzare le…