Bonus export digitale, prorogati i termini di accesso
23/08/2022
Invitalia Bonus export digitale microimprese

E’ stato prorogato fino a esaurimento delle risorse disponibili il termine per la compilazione e la trasmissione delle domande di accesso al Bonus export digitale, previsto in origine al 15 luglio 2022.

Si tratta di un contributo a fondo perduto per 4.000 euro per l’acquisto di almeno 5.000 euro di soluzioni digitali a supporto delle attività di export e internazionalizzazione nelle microimprese manifatturiere, anche associate in rete o consorzi. In questo caso, il contributo è pari a 22.500 per reti e consorzi a fronte di spese ammissibili non inferiori a 25.000 euro.

La misura, un progetto del Ministero degli esteri e dell’Agenzia ICE, punta a sostenere le microimprese nel settore manifatturiero nelle loro attività di internazionalizzazione, grazie a tecnologie e soluzioni digitali quali:

  • realizzazione di siti e-commerce e/o app mobile
  • realizzazione di una strategia di comunicazione, informazione e promozione per amplificare la presenza online attraverso attività di digital marketing (e-commerce, campagne, presenza social) adatte al settore di competenza
  • servizi di consulenza per lo sviluppo di processi organizzativi e di capitale umano
  • iscrizione e/o abbonamento a piattaforme SaaS (Software as a Service) per la gestione della visibilità e spese di content marketing

Lo strumento è gestito da Invitalia, alla cui pagina sono disponibili tutte le istruzioni per accedere all’incentivo.

Servitizzazione, ecosostenibilità e Industrial Smart Working: sono le tre linee sulle quali muove l’evoluzione da Industria 4.0 a 5.0

BRAND POST
Telmotor

Telmotor, azienda specializzata nell’Industry Automation ed Energy and Lighting Solutions, oggi sceglie di operare secondo un doppio binario: valorizzare le…