Additivo metallico di alta qualità in serie per l’industria da HP
22/09/2022

HP ha annunciato all’IMTS 2022 la disponibilità commerciale della HP Metal Jet S100 per produzione in serie di parti metalliche stampate in 3D di alta qualità e su larga scala in tutti i settori industriali, dal settore medicale, ai beni di consumo e fino all’automobilistico.

La soluzione Metal Jet S100 apre le porte a una reinvenzione digitale del settore manifatturiero globale nei metalli, ponendo una forte attenzione alle soluzioni end-to-end per la supply chain sia dal punto di vista software che hardware, guidate dal design e dalla centralità del cliente. La stampante offre capacità di produzione industriale, flusso di lavoro integrato, abbonamento e offerte di servizi. La modularità consente alle unità di costruzione di viaggiare tra quattro diverse stazioni, permettendo di eseguire in continuo produzioni su larga scala di parti additive in metallo.

“Da quando abbiamo annunciato la rivoluzionaria tecnologia Metal Jet nel 2018, abbiamo lavorato per sviluppare la soluzione commerciale più avanzata del settore per la produzione di massa di parti additive in metallo – ha affermato Ramon Pastor, global head e general manager di 3D Metals, HP Inc -. Le parti in metallo stampate in 3D sono una forza trainante chiave dietro la trasformazione digitale e la nuova soluzione Metal Jet S100 offre ai nostri clienti un’offerta in additivo metallico di livello mondiale, dai primi progetti fino alla produzione, ma soprattutto li aiuta a realizzare il potenziale illimitato per la produzione digitale“.

L’esperienza e la proprietà intellettuale di HP nella tecnologia Thermal Inkjet e nella chimica Latex offrono vantaggi in termini di costi, qualità, produttività e affidabilità. La testina di stampa a getto d’inchiostro termico HP migliora notevolmente la velocità di stampa, la qualità delle parti e la ripetibilità. Le avanzate sostanze chimiche del lattice sviluppato da HP conferiscono vantaggi significativi al legante stesso, consentendo parti verdi più resistenti, eliminando la necessità di rimuovere il legante e ottenendo una qualità di livello per la produzione industriale.

I principali vantaggi della tecnologia HP Metal Jet includono:

  • Nuovi design innovativi: nuove geometrie, controllo della densità e progettazione per alleggerire o consolidare le parti metalliche spingono i confini di ciò che è possibile realizzare con la stampa 3D.
  • Vantaggi economici per il cliente: le fasi del processo necessarie per creare le parti diminuiscono mentre i costi dovuti alla manodopera o ai requisiti di complessità vengono ridotti, aumentando l’efficienza lungo la catena di approvvigionamento
  • Maggiore produttività: la tecnologia Binder jetting (a getto di legante) può aumentare di dieci volte la produttività, consentendo l’elaborazione strato per strato rispetto al processo punto. Inoltre, le proprietà isotropiche non richiedono post-elaborazione e rimozione del supporto e l’uso di polveri metalliche è anche più conveniente rispetto alla polvere per stampa 3D basata su laser.
  • Maggiore risoluzione per incrementare la qualità delle parti: le testine di stampa HP sfruttano decenni di sviluppi tecnologici industriali a getto d’inchiostro termico, definendo la geometria e offrendo alta risoluzione e robustezza del sistema, rendendo le parti metalliche 3D di massa un’opzione praticabile per la produzione commerciale.

HP additivo metallico interruttore Schneider Electric Assambly_filtersSchneider Electric figura quindi tra i più recenti utilizzatori ad aver abbracciato le potenzialità dell’additivo metallico: grazie alla tecnologia HP Metal Jet l’azienda ha prodotto un nuovo filtro per l’interruttore NSX. “Siamo entusiasti delle nuove possibilità per la nostra attività come risultato di questa collaborazione con HP – ha affermato Michael Lotfy, SVP di power products & systems, Nord America, Schneider Electric -. Siamo costantemente alla ricerca di soluzioni che consentano uno sviluppo di innovazioni più sostenibili e agili. Sfruttando HP Metal Jet, i nostri team hanno fornito un caso d’uso collaudato che mostra i vantaggi della produzione digitale e della stampa 3D e non vediamo l’ora di scoprire molte altre applicazioni in grado di soddisfare le esigenze in evoluzione dei nostri clienti che affrontano le sfide della sostenibilità e dell’elettricità 4.0“.

Insieme a GKN, è stato nello specifico prodotto un nuovo filtro utilizzato nell’interruttore NSX di Schneider Electric utilizzando la tecnologia HP Metal Jet, un componente che era impossibile ottenere con le metodologie di produzione industriale convenzionali a causa della complessità della forma e del materiale. La tecnologia HP Metal Jet non solo ha facilitato la progettazione di nuove forme di filtri di potenza che riducono l’impatto di gas, pressione e calore in uno spazio più limitato, ma ha anche comportato significativi guadagni di produttività e vantaggi ambientali.

Servitizzazione, ecosostenibilità e Industrial Smart Working: sono le tre linee sulle quali muove l’evoluzione da Industria 4.0 a 5.0

BRAND POST
Telmotor

Telmotor, azienda specializzata nell’Industry Automation ed Energy and Lighting Solutions, oggi sceglie di operare secondo un doppio binario: valorizzare le…