Sostegno finanziario dalla UE alla robotica italiana per microchirurgia
26/10/2020

Medical Microinstruments (MMI), azienda italiana della provincia di Pisa specializzata in tecnologie volte a migliorare i risultati clinici dei pazienti sottoposti a microchirurgia, ha siglato un accordo di finanziamento con la Banca europea per gli investimenti (BEI) che le consente di ottenere 15 milioni di euro da investire nei prossimi anni, a sostegno della sua strategia finanziaria a lungo termine.

Il prestito è sostenuto da una garanzia del Fondo europeo per gli investimenti strategici (Feis), il pilastro principale del Piano di investimenti per l’Europa – nell’ambito del quale la BEI e la Commissione europea collaborano come partner strategici per la realizzazione di operazioni finanziarie da parte della stessa BEI volte a rilanciare la competitività dell’economia europea.

Nata nel 2015, l’azienda MMI ha sviluppato una piattaforma robotica che combina innovazioni brevettate, come gli strumenti articolati più piccoli al mondo, insieme al più alto ‘scaling’ dei movimenti oggi disponibile in chirurgia robotica, con conseguente riduzione del tremore naturale della mano. La soluzione amplia il numero di chirurghi in grado di eseguire con maggior successo interventi di microchirurgia, ed espande al contempo il campo della ’super microchirurgia’.

Nel 2019 la BEI ha messo a disposizione circa 9,7 miliardi di euro a favore di progetti in tutta Italia.

Ideato nel 2016 il Piano Nazionale Industria 4.0 negli anni ha seguito l’evolversi dell’implementazione nel nostro Paese delle tecnologie abilitanti,…