Yacht in stampa 3D, l’obiettivo di Livrea e Autodesk
07/12/2017
yacht stampa 3D Livrea Autodesk

Con l’obiettivo di realizzare in stampa 3D un intero yacht da competizione, Livrea, start-up italiana fondata da due costruttori siciliani di barche, ha prodotto mediante fabbricazione additiva robotizzata e software Autodesk Fusion 360 il più grande componente singolo ad oggi realizzato.  I due fondatori di Livrea hanno lavorato a stretto contatto con il team di ricerca avanzata di Autodesk, dal disegno a mano alla modellazione in 3D in cloud, impiegando Autodesk Fusion 360.
spacer 0.2

La potenza della fabbricazione additiva e del 3D sono stati quindi impiegati per stampare lo scafo dello yacht con compositi polimerici avanzati e multi-materiali. L’innovativo processo di progettazione e fabbricazione ha ridotto i tempi di produzione da mesi a ore, con risparmio in materiali e riduzione degli sprechi. L’azienda ha inoltre potuto rendere i componenti più leggeri, sperimentando di continuo nuovi materiali, fattore chiave per la competitività in gara. Il processo sviluppato ha quindi consentito di creare curvature complesse che migliorano le prestazioni dello scafo e che sarebbe stato impossibile ottenere utilizzando legno o metodi tradizionali di fabbricazione.
spacer 0.2

yacht Livrea 3D printing Autodesk
spacer 0.2

Il sistema di fabbricazione additiva robotizzata, multi-funzione e di grande formato in fase di sviluppo da parte del team di ricerca avanzata di Autodesk sfrutta il controllo avanzato del movimento e le tecnologie dei sistemi di visione per sincronizzare la produzione robotizzata e quella di estrusione. Obiettivo della ricerca è sprigionare la potenza del machine learning, dei sistemi di visione guidata, dell’additive manufacturing e dei materiali avanzati, associati a nuove strategie ‘free-form’. Per realizzare componenti di tali dimensioni, Autodesk si è appoggiata al partner Sabic, che ha fornito la stampante speciale Big area additive manufacturing per stampare in 3D i componenti dello scafo. I materiali impiegati, nella gamma Thermocomp AM di Sabic, sono stati un composto PPE rinforzato in fibra di carbonio per lo strato esterno dello scafo, e un composto PEO rinforzato in fibra di carbonio per la struttura di supporto interna in lattice.
spacer 0.2

 

Livrea prevede infine di avere pronto l’intero yacht stampato in 3D in tempo per gareggiare alla 2019 Mini Transat, competizione transatlantica individuale che dalla Francia al Brasile copre 4.000 miglia.

‘Italia 4.0 – Tecnologie per lo Smart Manufacturing’ è la rivista che rappresenta un osservatorio permanente sugli scenari macroeconomici e…