Stampa 3D Stratasys nel ferroviario per Bombardier Transportation
06/09/2019

Come parte della strategia di trasformazione dei propri processi di produzione, Bombardier Transportation annuncia l’integrazione della stampante 3D Stratasys F900 per la produzione di componenti ferroviari di qualità industriale e di grandi dimensioni (in foto, André Bialoscek, responsabile di vehicle physical integration nello stabilimento di Hennigsdorf, sostiene un condotto dell’aria stampato in 3D a fianco di Dominik Mueller, strategic account manager di Stratasys).

La stampante 3D F900 sarà installata nello stabilimento di Hennigsdorf in Germania, e sarà utilizzata per accelerare e personalizzare la produzione di componenti ferroviari on-demand, riducendo i costi di stoccaggio dei pezzi di ricambio e incrementando la flessibilità di produzione di parti, strumenti personalizzati e prototipi per treni e tram nei Paesi di lingua tedesca, Germania, Austria e Svizzera, accelerando il lancio di nuove piattaforme.

La tecnologia additiva verrà utilizzata per stampare componenti interni ed esterni dei treni, come condotti dell’aria, alloggiamenti e passacavi. L’adozione della stampante 3D permetterà anche l’impiego della resina Ultem 9085 come nuovo materiale, che offre costi e tempi di lavorazione ridotti, elevato rapporto resistenza/peso e ottimale comportamento in termini di fiamma, fumo e tossicità, potendo inoltre sfruttare il l’ampio vassoio della F900 per la produzione di componenti di maggiori dimensioni.

Per il Piano Industria 4.0 il 2018 è stato l’anno del passaggio all’Impresa 4.0. Questo intervento di sostegno alla digitalizzazione…