Stampa 3D Stratasys nel ferroviario per Bombardier Transportation
06/09/2019

Come parte della strategia di trasformazione dei propri processi di produzione, Bombardier Transportation annuncia l’integrazione della stampante 3D Stratasys F900 per la produzione di componenti ferroviari di qualità industriale e di grandi dimensioni (in foto, André Bialoscek, responsabile di vehicle physical integration nello stabilimento di Hennigsdorf, sostiene un condotto dell’aria stampato in 3D a fianco di Dominik Mueller, strategic account manager di Stratasys).

La stampante 3D F900 sarà installata nello stabilimento di Hennigsdorf in Germania, e sarà utilizzata per accelerare e personalizzare la produzione di componenti ferroviari on-demand, riducendo i costi di stoccaggio dei pezzi di ricambio e incrementando la flessibilità di produzione di parti, strumenti personalizzati e prototipi per treni e tram nei Paesi di lingua tedesca, Germania, Austria e Svizzera, accelerando il lancio di nuove piattaforme.

La tecnologia additiva verrà utilizzata per stampare componenti interni ed esterni dei treni, come condotti dell’aria, alloggiamenti e passacavi. L’adozione della stampante 3D permetterà anche l’impiego della resina Ultem 9085 come nuovo materiale, che offre costi e tempi di lavorazione ridotti, elevato rapporto resistenza/peso e ottimale comportamento in termini di fiamma, fumo e tossicità, potendo inoltre sfruttare il l’ampio vassoio della F900 per la produzione di componenti di maggiori dimensioni.

Ideato nel 2016 il Piano Nazionale Industria 4.0 negli anni ha seguito l’evolversi dell’implementazione nel nostro Paese delle tecnologie abilitanti,…