Soddisfazione tra gli studenti per l’Alternanza scuola lavoro
22/01/2019
Alternanza scuola lavoro indagine AlmaDiploma

L’indagine condotta da AlmaDiploma e AlmaLaurea traccia un bilancio decisamente molto positivo sui progetti di Alternanza scuola lavoro da parte degli studenti. L’indagine sul Profilo dei diplomati 2018, presentata al Miur, è stata condotta su un campione di 46.500 diplomati a luglio 2018 in 292 scuole superiori, tra licei, istituti tecnici e professionali.

Un primo dato da sottolineare è che il 98,6% dei diplomati 2018 ha svolto attività di Alternanza, a dimostrazione di come questa sia entrata pienamente a regime nei programmi scolastici. Lo stage è la modalità più diffusa, nell’81,5% dei casi, seguita da attività di formazione sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (42,6%) e dall’impresa formativa simulata (21,6%). La modalità stage sale quindi fino a interessare la quasi totalità dei diplomati di istituti professionali (97,5%) e tecnici (94,7%), scendendo al 69,9% nei licei.

A dimostrazione della elevata coerenza tra le attività svolte e l’indirizzo di studi degli studenti, gli stage negli istituti tecnici sono stati realizzati nei settori informatica, ricerca e servizi alle imprese (21,9%) e attività manifatturiere e costruzioni (20,2%). Nei professionali gli stage hanno invece riguardato settori alberghiero e ristorazione (24,6%) e attività manifatturiere e costruzioni (15,3%), mentre nei licei hanno toccato i settori servizi culturali, ricreativi e sportivi (22,8%) e istruzione (17,4%).

alternanza scuola lavoroMolto alta è quindi la soddisfazione manifestata dagli studenti per la qualità dell’esperienza di stage svolta: i compiti sono stati affidati in modo chiaro secondo l’88,7%, per l’82,6% l’alternanza è stata organizzata in maniera efficace (la percentuale sale all’89% nei professionali), ed è risultata utile per la formazione secondo il 77,2% dei diplomati (91,6% tra i professionali). Soddisfacenti sono state infine le attività di tutoraggio aziendale, per il 77,6% degli studenti, e scolastico, per il 64,4% (86,1% e 79,5% rispettivamente per i professionali).

La durata dell’alternanza è stata di lunga durata, oltre le 150 ore per il 50,3%, di breve durata (sotto le 80 ore) per il 27,9% e di media durata (81-150 ore) per il 16,1%. La frequentazione di stage di lunga durata sale quindi al 75,8% nei professionali e a 65,7% nei tecnici (scende invece al 29,5% nei licei). Infine, il 12,4% dei ragazzi ha svolto almeno una parte dell’esperienza di alternanza all’estero. Il 17% ha svolto le attività solo durante l’orario scolastico, mentre il 10,2% al di fuori delle attività didattiche.

Per il Piano Industria 4.0 il 2018 è stato l’anno del passaggio all’Impresa 4.0. Questo intervento di sostegno alla digitalizzazione…