Sistema Fiam per avvitatura smart flessibile
07/11/2019

Fiam presenta i vantaggi di una configurazione smart di un sistema di avvitatura automatica per impiego di due viti di diverso tipo. L’impiego di viti ‘sparate’ in automatico porta già una riduzione dei tempi ciclo di oltre il 30%, eliminando le fasi manuali. La cadenza produttiva viene ulteriormente accelerata impiegando avvitatori dotati di due tazze vibranti, con diametro 240 mm e capacità di 1 l cadauna, che alimentano viti diverse ma con geometrie simili.

L’alimentatore è dotato di PLC integrato, che governa tutti i parametri macchina in funzione delle necessità di assemblaggio dei vari componenti, e può interfacciarsi con il PLC di linea o il sistema di fabbrica 4.0. La vite arriva quindi sulla testa dell’avvitatore e l’operatore può selezionare il tipo di vite mediante il selettore posto sull’impugnatura stessa. La scelta della vite può anche essere gestita dal PLC dell’alimentatore tramite un segnale esterno.

L’avvitatore può infine essere installato su un braccio ergonomico dotato di sistema di rilevazione della posizione/tipologia delle diverse viti sul pezzo, che guidando l’operatore nelle funzioni di avvitatura aumenta al massimo la produttività. Una volta memorizzate le sequenze, queste abilitano in automatico l’avvitatore e l’alimentazione della corretta vita da avvitare su una data posizione, con vantaggi ergonomici e una migliore collaborazione uomo-macchina in ottica di smart production.

Per il Piano Industria 4.0 il 2018 è stato l’anno del passaggio all’Impresa 4.0. Questo intervento di sostegno alla digitalizzazione…