Sicurezza IT negli stampi con Check Point
07/01/2019
sicurezza IT Check Point Phoenix International

Il costruttore italiano di stampi in acciaio per componenti in alluminio Phoenix International ha scelto di affidarsi alle soluzioni Check Point Software Technologies per centralizzare la gestione della sicurezza IT in tutte le sue sedi nel mondo. Il progetto di aggiornamento e standardizzazione dell’infrastruttura di sicurezza informatica è avvenuto implementando il software Check Point Next Generation Threat Prevention, grazie al supporto del system integrator Project Informatica.

Lo scorso anno, Phoenix International aveva infatti già affrontato e risolto il problema di sicurezza IT legato ai dati e alla privacy degli utenti, ma le diverse soluzioni di sicurezza impiegate nelle sedi sparse nel mondo erano tutte di diversi brand, senza alcuna forma di standardizzazione. Oltre alla complicazione nel monitorare in maniera olistica la sicurezza IT e garantire la continuità aziendale, un altro problema era quindi rappresentato dall’apertura di nuovi siti.

L’azienda ha quindi implementato la soluzione Check Point in tutte le nuove sedi, e sostituito i vecchi firewall con la soluzione Check Point Next Generation Security Gateway. Questa fornisce una protezione multilivello che riconosce le minacce in base alle firme, incluse quelle non ancora note. Il prodotto include un software anti-malware e di prevenzione delle minacce che blocca i file dannosi prima che accedano alla rete, con un software di filtraggio degli URL in grado di controllare l’accesso a milioni di siti web, e un software antibot che rileva le macchine infettate dai bot e blocca attivamente le comunicazioni dei bot stessi.

Oltre al favorevole rapporto qualità prezzo, l’azienda ha scelto la soluzione di Check Point anche in virtù della console di gestione centralizzata, intuitiva ed efficace, che offre una piattaforma univoca da cui visualizzare minacce, dispositivi, utenti e rapporti generati su tutta la rete in tempo reale. L’azienda ha in tal modo ridotto dell’80% il tempo dedicato ai processi di gestione della sicurezza, automatizzando il 90% delle attività di gestione della sicurezza IT. Oltre a migliorare la continuità aziendale, le soluzioni Check Point hanno quindi reso molto semplice e più rapida da configurazione dei dispositivi, che ora avviene in pochi minuti direttamente da una console di gestione centralizzata installata presso la sede centrale dell’azienda.

Per il Piano Industria 4.0 il 2018 è stato l’anno del passaggio all’Impresa 4.0. Questo intervento di sostegno alla digitalizzazione…