Sensoristica Wenglor nel packaging di Marchesini Group
28/05/2020
Wenglor sensori packaging Marchesini

Marchesini Group, produttore di sistemi di riempimento e packaging automatico, ha scelto di affidarsi alle tecnologie dei sensori smart di Wenglor per la propria produzione totalmente automatizzata. I sensori Wenglor vengono infatti impiegati per identificare gli oggetti nel processo di riempimento e confezionamento di prodotti farmaceutici e cosmetici, per garantire il corretto svolgimento delle operazioni, senza errori e con tempi ciclo ridotti.

Il processo di confezionamento avviene su linee lunghe fino a 20 m, dove il sistema provvede a rifornire la linea di aghi, siringhe, fiale, etichette e altri accessori. In questa fase i sensori ottici provvedono al controllo della presenza e del corretto posizionamento dei materiali. I prodotti sono quindi posizionati all’interno di blister mediante bracci robotici, mentre sensori ottici miniaturizzati serie 1K monitorano il processo, acquisendo i dati di misurazione ad alta precisione e trasmettendoli tramite I/O digitale, IO-Link o EtherCat al livello di controllo superiore. In senso opposto, il controller può quindi riconfigurare e commutare i sensori per la misurazione di altri oggetti.

I sensori sono pertanto in continuo dialogo con la centralina di analisi, rilevando gli oggetti, misurando le distanze, trasmettendo e ricevendo i dati dei parametri, anche fino a lotti di dimensione 1. Cruciale nella scelta dei sensori Wenglor per Marchesini sono le caratteristiche di affidabilità, durata nel tempo e disponibilità a magazzino offerta dal fornitore, per soddisfare le necessità quotidiane del produttore. L’innovazione dei componenti è poi un elemento altrettanto essenziale, requisito che è pienamente soddisfatto dalla gamma di sensori nell’offerta Wenglor.

La sensoristica viene quindi impiegata anche per alimentare la linea con altri componenti, quali etichette, pellicole e foglietti illustrativi, oltreché per garantire che l’applicazione avvenga in maniera corretta in termini di quantità, posizione e contenuto.
Al termine del processo, tutto il contenuto viene inserito in confezioni assemblate in precedenza, passando per una fase di ispezione visiva finale per essere quindi pronte alla spedizione.

I sensori impiegati sulle macchine Marchesini sono pertanto determinanti per l’automazione di processo e la verifica della qualità dei prodotti, in rispondenza agli standard elevati richiesti da Marchesini Group. Oltre all’affidabilità e all’alta qualità dei dispositivi, molto apprezzata è infine la facilità di taratura e di set-up dei sensori Wenglor, che consente ai clienti un utilizzo più semplice delle macchine Marchesini.

 

Ideato nel 2016 il Piano Nazionale Industria 4.0 negli anni ha seguito l’evolversi dell’implementazione nel nostro Paese delle tecnologie abilitanti,…