Sensori programmabili smart nell’ecosistema di Sick
31/01/2018

I sensori programmabili di Sick e l’ecosistema Sick AppSpace offrono libertà e flessibilità nello sviluppo di software applicativo per attività specialistiche da parte di integratori di sistemi e OEM. Sick AppSpace unisce software e hardware, e comprende i sensori Sick programmabili e Sick AppStudio, piattaforma di sviluppo applicazioni. L’architettura versatile e i dispositivi programmabili generano dati utilizzabili per erogare servizi via cloud, compiendo un passo importante verso la fabbrica digitale.

Il software installato direttamente sul sensore evolve il supporto a controllo qualità, con ad esempio la raccolta di dati per implementare misure specifiche volte a tracciabilità, manutenzione predittiva e impedire la produzione di pezzi scadenti. I sensori possono quindi trasmettere le informazioni comunicando autonomamente con il cloud o tramite una Server integration machine (SIM). Valutazioni binarie, come ’sì o no’ e ‘buono o scarto’, vengono in tal modo sostituite dallo sviluppo di singole applicazioni personalizzate per soddisfare requisiti specifici, e basate sulla valutazione intelligente di un’ampia varietà di dati.

A un anno di distanza dal varo del Piano Nazionale Industria 4.0 è tempo di un primo bilancio ma anche…