Robot YuMi di ABB per il collaudo software dei Bancomat
20/09/2019
robot YuMi ABB testing ATM Abrantix

Abrantix, società svizzera di software per pagamenti, ha sviluppato un prototipo di robot collaborativo YuMi a due bracci di ABB per eseguire i test dei software per gli ATM di Diebold Nixdorf.

Gli sportelli automatici ATM ricevono normalmente aggiornamenti software ogni sei mesi, per garantire i più elevati e aggiornati standard di sicurezza. Il nuovo software prima di essere rilasciato deve però superare test approfonditi e ripetitivi, che ne certifichino la conformità alle stringenti specifiche in termini di affidabilità, usabilità e sicurezza. Il collaudo è sempre stato eseguito manualmente, impegnando addetti per centinaia di ore, con inoltre il rischio di errori umani.

L’impiego del robot YuMi come collaudatore ha consentito di automatizzare le operazioni di test, consentendo agli addetti di dedicarsi ad attività a maggior valore come lo sviluppo di nuove funzionalità, che vengono poi testate dal robot sugli sportelli. Il software Abrantix per l’ambiente di collaudo istruisce il robot YuMi per verificare le operazioni più comuni che vengono effettuate su un Bancomat dagli utenti, ad esempio inserimento della tessera, digitazione del codice PIN, prelevamento e deposito di contante.

Il collaudo è talmente accurato che YuMi è programmato per commettere gli errori più frequenti, ad esempio l’inserimento di banconote fissate con una graffetta, per verificare che il software sia in grado di gestire diverse problematiche.

Ideato nel 2016 il Piano Nazionale Industria 4.0 negli anni ha seguito l’evolversi dell’implementazione nel nostro Paese delle tecnologie abilitanti,…