Robot mobili autonomi MiR, automazione sicura negli ospedali
03/06/2020
MiR robot mobili autonomi ospedali

Trasportano medicinali dalla farmacia ai reparti, campioni di analisi ai laboratori, ma provvedono anche alla distribuzione di ferri chirurgici nelle sale operatorie, dei pasti e delle lenzuola e alla raccolta e trasporto dei rifiuti. I robot mobili autonomi (AMR) di MiR sono già impiegati in numerose strutture ospedaliere in tutto il mondo, dando un prezioso supporto a infermieri e operatori sanitari, sollevandoli da compiti ripetitivi e faticosi aumentando il tempo e la qualità per la cura del paziente.

Le operazioni automatizzate di trasporto di medicinali e campioni di analisi, gestite grazie a un sistema a codici, consentono inoltre di eliminare ogni possibile errore dovuto allo scambio dei campioni o alla confusione nella somministrazione di un farmaco. A differenza poi di un AGV, che può richiedere modifiche alla struttura degli edifici, gli AMR di MiR garantiscono perfetta mobilità in totale sicurezza, integrandosi con gli ambienti e la presenza di persone. I robot autonomi mobili MiR sono infatti dotati di numerosi dispositivi di sicurezza, tra cui scanner laser, telecamere 3D e sensori di prossimità, che consentono loro di evitare gli ostacoli, fermandosi o rielaborando un percorso alternativo.

Le numerose possibilità di programmazione e funzionalità secondarie come la possibilità di installare moduli superiori (scaffalature, armadi automatici, ganci per traino di carrelli ecc..) e il comando a distanza degli ascensori, permettono a questi robot di adattarsi a qualsiasi ambiente.

MiR robot mobili ospedaliRobot mobili MiR sono stati ad esempio introdotti nell’ospedale universitario della regione Sjælland, in Danimarca, automatizzando il processo di sterilizzazione e trasporto dei ferri chirurgici. L’impiego di un MiR100 ha migliorato il servizio, ridotto lo spazio di stoccaggio, permesso agli operatori di risparmiare il tempo impiegato in lunghi spostamenti e garantito ai reparti il costante rifornimento dei materiali. Nel centro di sterilizzazione dell’ospedale, lo staff carica il materiale monouso e gli utensili sterilizzati negli armadietti appositi montati su carrelli. Gli sportelli vengono poi sigillati per garantire il mantenimento della perfetta sterilizzazione.

Il MiR100 traina i vari carrelli coprendo il tragitto tra il centro di sterilizzazione e i dieci punti di consegna nei vari reparti, dove gli assistenti provvedono a svuotare i carrelli. È inoltre possibile programmare il robot mobile per avvisare ‘educatamente’ i pazienti e lo staff quando è in avvicinamento, prima di attraversare silenziosamente una porta automatica o uscire da un ascensore. Inoltre, sono stati montati display sulla parte frontale, che indicano la destinazione del robot alle persone dello staff.

Un altro esempio di applicazione ospedaliera è anche l’uso di robot mobili MiR nel trasporto di farmaci chemioterapici nel reparto di oncologia di un ospedale danese nello Jutland meridionale. Il trasferimento del reparto in una nuova ala, distante dal laboratorio che gestisce le chemioterapie a cui era in precedenza connesso, aveva infatti aumentato i tempi di trasporto e consegna da un minuto a 10 minuti. La farmacia dell’ospedale ha così scelto di investire in un MiR100 per trasportare i medicinali tra il laboratorio e il reparto, ottimizzando l’efficienza operativa del processo e consentendo al personale di concentrarsi sui pazienti.

Il robot si dirige automaticamente verso la sua destinazione, effettuando le consegne puntualmente e utilizzando l’ascensore in completa autonomia. Nel caso in cui il robot si blocchi, questo può inviare automaticamente un messaggio al personale del reparto, che può quindi reindirizzarlo o controllarlo a distanza tramite il proprio smartphone. Una volta raggiunto il luogo di consegna, il robot è in grado di chiamare il personale per avvertirlo. Il farmaco per la chemioterapia viene trasportato in cassetti, ai quali si accede tramite codice per evitare l’uso delle chiavi e per eliminare possibili errori di scambio.

 

Ideato nel 2016 il Piano Nazionale Industria 4.0 negli anni ha seguito l’evolversi dell’implementazione nel nostro Paese delle tecnologie abilitanti,…