Robot che producono robot, avviata la costruzione del nuovo sito ABB in Cina
26/11/2019

Con un investimento di 150 milioni di euro, ABB ha avviato la costruzione di un nuovo stabilimento di robotica a Kangqiao, vicino Shanghai. Lo stabilimento avrà una superficie di 67.000 mq e sarà un centro in cui i robot producono robot, sfruttando i più recenti processi produttivi, tra cui machine learning, soluzioni digitali e collaborative (in foto, da sinistra a destra: Peter Voser, chairman e CEO di ABB; Chunyuan Gu, president ABB Asia, Middle East and Africa region; Sami Atiya, president ABB Robotics & Discrete Automation business; James-Gang Li, lead business manager, Robotics and Discrete Automation, ABB China).

La produzione sarà in particolare basata su celle di automazione, piuttosto che su una linea di assemblaggio fissa, con veicoli a guida autonoma (AGV) che consegneranno le varie parti ai robot di produzione. Tecnologie collaborative garantiranno il lavoro fianco a fianco e in sicurezza tra uomini e robot, e la fabbrica sarà un ecosistema di produzione digitale completo, dove l’impiego di un gemello digitale offrirà a manager, ingegneri, operatori e tecnici di manutenzione informazioni sui dati e capacità di apprendimento automatico per migliorare in continuo le prestazioni. ABB farà inoltre uso di un sistema basato sull’apprendimento automatico per ispezionare i robot mentre vengono assemblati, per garantire i più alti standard di qualità.

Il sito ospiterà inoltre un centro di ricerca e sviluppo che contribuirà ad accelerare le innovazioni nel campo dall’AI, e fungerà da hub di innovazione aperto dove ABB collaborerà strettamente con i clienti per sviluppare soluzioni di automazione su misura per le loro esigenze individuali. ABB mira così a rafforzare la propria posizione nel mercato cinese, il più grande mercato robotico al mondo, destinazione di uno su tre dei robot venduti a livello globale nel 2017. Il progetto della nuova sede ha inoltre ricevuto grande sostegno dal governo locale, ed è stato inserito tra i primi 10 progetti nel quadro dell’iniziativa Manufacturing in Shanghai del 2019.

L’apertura della fabbrica è prevista per l’inizio del 2021.

Ideato nel 2016 il Piano Nazionale Industria 4.0 negli anni ha seguito l’evolversi dell’implementazione nel nostro Paese delle tecnologie abilitanti,…