Robot ABB piccolo, veloce e potente per spazi ristretti
09/10/2020
ABB robot IRB 1300

ABB arricchisce la gamma di robot industriali a sei assi di piccola taglia con il lancio di IRB 1300, che risponde alla richiesta di un robot più veloce e compatto per sollevare rapidamente oggetti o carichi pesanti con forme complesse e irregolari.

Ispirato al robot IRB 1600 di ABB per carichi fino a 10 kg, il nuovo IRB 1300 migliora i tempi di ciclo del 27% ed è quasi il 60% più leggero e 83% più piccolo dell’IRB 1600. Con un ingombro di soli 220 mm per 220 mm, il robot è progettato per applicazioni in spazi ristretti, dove favorisce una maggiore densità di robot.

IRB 1300 è inoltre dotato di 20 porte I/O, il 50% in più del modello IRB 1600, grazie alle quali può essere equipaggiato con pinze e attuatori più sofisticati, con conseguente incremento della produttività grazie alla capacità di movimentare un maggior numero di pezzi simultaneamente.
Grazie alla maggiore capacità di carico e allo sbraccio più efficiente, il nuovo modello si propone come soluzione ideale per i settori più svariati, dall’elettronica all’alimentare, dalle bevande al farmaceutico, dai prodotti confezionati all’imballaggio, fino alla logistica.

IRB 1300 è disponibile in tre varianti principali: 11 kg/0,9 m, 10 kg/1,15 m e 7 kg/1,4 m. La versione con capacità di carico da 11 kg e sbraccio da 0,9 metri vanta le caratteristiche migliori fra tutti i robot della categoria.

Il robot è guidato dall’unità di controllo OmniCore di ABB, offrendo motion control avanzato e la massima precisione di traiettoria della sua categoria, potendo così gestire una gamma più ampia di applicazioni, fra cui lucidatura e asservimento macchine.Per massimizzare la versatilità dell’IRB 1300, l’unità di controllo OmniCore può essere equipaggiata con diverse dotazioni aggiuntive, fra cui protocolli fieldbus, sistemi di visione e controllo di forza. OmniCore offre inoltre un’interfaccia utente semplice sull’intuitivo dispositivo FlexPendant, provvisto di un ampio display multi-touch utilizzabile con gesti standard quali ‘pizzica’, ‘scorri’ e ‘tocca’ (pinch, swipe, tap), che agevolano notevolmente gli operatori nella programmazione e nell’operatività del robot.

Fornito con protezione IP40 standard, IRB 1300 può essere realizzato su richiesta con protezione IP67 a tenuta di particelle solide e acqua, oppure nella versione Foundry Plus2, che assicura la protezione in ambienti estremamente gravosi come fonderie e impianti di lavorazione dei metalli. Il robot è disponibile anche in una versione per camera bianca, conforme a IPA Clean Room.

Ideato nel 2016 il Piano Nazionale Industria 4.0 negli anni ha seguito l’evolversi dell’implementazione nel nostro Paese delle tecnologie abilitanti,…