Petizione Federmeccanica per l’Alternanza scuola-lavoro
30/11/2018
alternanza petizione Federmeccanica

Federmeccanica ha lanciato una petizione online per chiedere al Governo di mantenere e rafforzare i progetti di Alternanza scuola lavoro, per garantire al Paese la formazione necessaria a sostegno della crescita del manifatturiero italiano e del futuro dei giovani nella ricerca di opportunità di lavoro.

Serve infatti formazione di qualità secondo Federmeccanica per sopperire alla richiesta di figure professionali che il 48% delle imprese italiane fatica a reperire oggi sul mercato. L’associazione vede quindi nell’Alternanza uno strumento valido e che va potenziato, al fine di accrescere conoscenza e competenze, infrastrutture immateriali fondamentali per una Italia 4.0 che possa competere con il proprio manifatturiero sui mercati globali.

La petizione chiede nello specifico di mantenere, in particolare negli istituti tecnici e professionali, 400 ore di alternanza scuola-lavoro, o strumenti equivalenti, nel triennio per tutti gli studenti e continuare a garantire alle scuole direttamente interessate strumenti e dotazioni finanziarie semmai superiori, e non inferiori, a quelle attualmente previste. Chiede quindi di riconoscere il credito di imposta, o misure equivalenti, per le spese sostenute dalle aziende per l’alternanza e la formazione del personale funzionale a Industry 4.0 (tecnologie, macchinari, organizzazione, modelli di business etc).

E’ possibile firmare la petizione alla pagina https://www.change.org/p/bussetti-marco-giuseppeconteit-luigidimaio-pi%C3%B9-alternanza-pi%C3%B9-formazione/psf/promote_or_share

A un anno di distanza dal varo del Piano Nazionale Industria 4.0 è tempo di un primo bilancio ma anche…