Manifatturiero in testa per applicazioni IoT nello studio IoT Analytics
03/08/2020
IoT Analytics highlights 2018

Nelle ultime analisi del mercato globale dell’IoT nel 2020, IoT Analytics ha rilevato una forte crescita delle applicazioni nel settore industriale manifatturiero, che si piazza saldamente al primo posto della classifica per numero di progetti spodestando il settore Cities, prima area applicativa nel 2018.

Dei 1.414 progetti IoT studiati, il 22% pertiene infatti al comparto industria e manifattura, seguiti da trasporti e mobilità, con il 15%, e dal comparto Energia, con il 14% dei progetti. Ecco quindi una sinossi dei progetti più interessanti divisi per le 10 aree applicative individuate da IoT Analytics, cominciando con Manifatturiero, Trasporti e mobilità ed Energia. Proseguiremo quindi con altri due articoli con gli ambiti Retail, Città, Medicale, Supply chain, Agricoltura e Buildings.

Top 10 IoT applications IoT Analytics 2020

Manifatturiero e industria
La trasformazione digitale nel comparto industriale e manifatturiero è guidata da giganti tecnologici come Microsoft e AWS, così come da compagnie leader nell’automazione industriale quali Siemens e Rockwell Automation. Qui le aziende stanno scoprendo come implementare in maniera concreta la tecnologia IoT all’interno delle operazioni e dei processi, traendone vantaggi misurabili ai fini del business. Le applicazioni industriali includono in particolare una varietà di progetti che fanno uso di oggetti connessi, sia all’interno che all’esterno della fabbrica.

Dentro la fabbrica i progetti riguardano il monitoraggio dell’officina, l’adozione di dispositivi indossabili e della realtà aumentata nei reparti produttivi, controllo PLC remoto e sistemi di controllo qualità automatizzati. All’esterno degli stabilimenti, i progetti includono monitoraggio remoto di apparecchiature e macchinari connessi, così come il controllo e la gestione di intere operazioni industriali a distanza. I motivi addotti dagli OEM per l’implementazione di soluzioni industriali IoT sono la riduzione dei tempi di fermi produttivi e il risparmio sui costi.

IoT Analytics riporta quindi due esempi, la soluzione di mixed reality sviluppata da Microsoft e PTC per la scozzese Howden, produttore di soluzioni per trasporto ed erogazione di gas e aria, che grazie ai dati raccolti in tempo reale in IoT da dispositivi connessi con realtà aumentata in 3D consente di fornire istruzioni ai clienti per risolvere passo passo eventuali problemi agli equipaggiamenti. La compagnia siderurgica russa Severstal ha invece aumentato del 20% la disponibilità dei propri asset grazie alla piattaforma Predix Asset performance management di GE, per la riduzione degli interventi di manutenzione non programmati, abbassando i costi delle riparazioni e della pianificazione delle attività.

Trasporti e mobilità
Il settore trasporti è il secondo per numero di applicazioni rilevate da IoT Analytics. Tesla ha in particolare stabilito un nuovo standard con il lancio del Model S nel 2012, che consente di eseguire gli aggiornamenti software over-the-air, modalità che da allora è stata seguita da molti altri costruttori con l’integrazione di tecnologie IoT analoghe. Le soluzioni connesse nella mobilità portano quindi in generale un miglioramento nelle prestazioni dei veicoli, maggiore sicurezza per i guidatori e una diminuzione nelle emissioni di CO2. Le applicazioni più comuni includono soluzioni per la gestione di flotte mediante connessione con sistemi operativi locali all’interno dei veicoli, per monitoraggio e diagnostica ad esempio della batteria, della pressione degli pneumatici, monitoraggio del conducente o semplicemente il tracciamento del veicolo.

Tra gli esempi portati, figura la statunitense KWRL Trasportation Co-op, che ha adottato la piattaforma di fleet tracking wireless di Samsara per coordinare e ottimizzare i percorsi della flotta dei suoi scuola bus, assicurando il rispetto degli orari. La finlandese OnniBus.com impiega invece la soluzione per veicoli connessi di Telia per ottimizzare l’operatività dei propri bus per lunghe percorrenze, riducendo inoltre i consumi di carburante sfruttando dati operativi in tempo reale. La scozzese Caledonian Logistics, specializzata nel trasporto di beni su pallet, ha invece adottato MyGeotab per il monitoraggio della flotta dei propri veicoli e per tracciare il comportamento dei conducenti, mediante un dashboard che mostra una diagnostica sulla guida responsabile dei trasportatori, inviando notifiche di alert in caso di anomalie.

Energia
Nella ricerca urgente di soluzioni smart per un impiego più efficiente dell’energia, le soluzioni IoT stanno rivoluzionando ogni ambito del settore energia, dalla generazione al trasporto e distribuzione, trasformando anche le modalità di interazione tra società e consumatori. I sensori consentono ad esempio di controllare e comunicare i dati relativi alle reti, che vengono poi trasmessi mediante gateway ed elaborati da data center con l’impiego di AI e algoritmi di machine learning, volti a incrementare l’efficienza di rete. Le applicazioni nel settore energetico rappresentano l’11% dei progetti studiati, segnando un aumento del 10% rispetto al 2018. La gran parte riguarda la distribuzione dell’energia, l’ottimizzazione della rete, il monitoraggio e la gestione da remoto degli asset, la manutenzione predittiva e creare una maggiore trasparenza per una migliore informativa ai consumatori.

Tra gli esempi riportati figurano qui l’utility americana Exelon, che impiega la piattaforma Predix di GE per ottenere accurate previsioni dei venti, aumentando del 70% le performance dei propri parchi eolici. IoT Analytics cita quindi anche il caso italiano di Enel, che ha sviluppato l’applicazione C3.ai per manutenzione predittiva per aumentare la disponibilità della rete e ridurre i guasti. L’applicazione impiega l’intelligenza artificiale per analizzare in tempo reale dati provenienti dalla rete, tramite sensori e smart meter, record di manutenzione e dati meteo, per predire possibili guasti nella fornitura.

Ideato nel 2016 il Piano Nazionale Industria 4.0 negli anni ha seguito l’evolversi dell’implementazione nel nostro Paese delle tecnologie abilitanti,…