Le macchine operatrici diventano nanotech con Bonfiglioli
19/04/2019
Bonfiglioli progetto Tribonano Torcelli

Bonfiglioli fa da pioniere nell’integrazione del progetto Tribonano nella piastra della valvola e nel piatto oscillante, due componenti idraulici impiegati nelle macchine mobili per costruzione e agricoltura, così come in altre macchine operatrici.

Tribonano è uno dei tre progetti del consorzio Izadi-Nano2Industry, promosso dal programma Horizon 2020 dell’Unione europea per lo sviluppo di prodotti migliori, più durevoli ed ecologici che consentano il passaggio delle nanotecnologie dal laboratorio all’industria. Bonfiglioli è impegnata nella ricerca legata al nanotech come membro attivo del consorzio, nello sviluppo di materiali moderni e processi produttivi avanzati.

Il progetto si occupa in particolare del trattamento e del rivestimento delle superfici dei componenti metallici, combinando polvere nanostrutturata, rivestimenti metallici in cermet e tecnologie di spruzzo termiche per produrre componenti metallici più duraturi e affidabili. Bonfiglioli è impegnata nella ricerca nanotech come membro attivo del consorzio, e grazie ai nuovi processi di produzione i motori idraulici Bonfiglioli ottengono maggiore efficienza e durata prolungata.

Grazie ai nuovi processi di produzione adottati i motori idraulici di Bonfiglioli ottengono maggiore efficienza e durata prolungata. “Altri vantaggi quali il rendimento più elevato e la riduzione del consumo di carburante sono particolarmente apprezzati dai nostri clienti” aggiunge Andrea Torcelli, CTO di Bonfiglioli. La nuova nanotecnologia riduce inoltre i costi di manutenzione del motore ed è rispettosa dell’ambiente.

Per il Piano Industria 4.0 il 2018 è stato l’anno del passaggio all’Impresa 4.0. Questo intervento di sostegno alla digitalizzazione…