Laser industriali in Italia sotto effetto incentivi
laser industriali Prima Industrie
02/10/2017

Crescono con numeri record le commesse per i laser industriali in Italia nel primo semestre 2017, grazie all’impulso inferto dagli incentivi del Piano Industria 4.0. I tassi di crescita della domanda interna di laser ad uso industriale sono anche superiori a quelli registrati dal settore macchine utensili nel suo complesso. Si parla di un incremento nella domanda del 70% per Prima Industrie, nei numeri comunicati dal vice president sales Claudio Bianchi, e di ordini in aumento del 60% in quantità per Salvagnini, che in valore salgono al 70%, come dice Pierandrea Bello, responsabile product management dell’azienda.

laser industriali Salvagnini

Un balzo dovuto al booster prodigioso rappresentato dall’iperammortamento, con un trend di crescita proiettato verso un ulteriore incremento. Come spiega ancora Bello, le aziende approfittano del bonus per avere impianti più ricchi, sofisticati, con sistemi di controllo e pacchetti software evoluti. E l’aumento robusto della domanda c’è anche per altre aziende del comparto laser, come El.En, con +27,5%, e per la lombarda Blm, che grazie a una crescita in Italia del 40% ha potuto avvicinare già a giugno il budget di vendita che era previsto per l’intero 2017. La produzione è per molti saturata già fino alla prima metà del 2018, effetto delle aziende che non vogliono perdere l’occasione rappresentata dagli incentivi fiscali. Ragione per cui una proroga degli stessi è più che benvenuta, per dare modo alle aziende del comparto in Italia di soddisfare tutte le consegne in tempi utili a godere delle agevolazioni.

‘Italia 4.0 – Tecnologie per lo Smart Manufacturing’ è la rivista che rappresenta un osservatorio permanente sugli scenari macroeconomici e…