Grande successo per Faulhaber nel concorso “Factory of the Year”
12/03/2019
azionamenti Faulhaber Factory of the Year

La competizione “Factory of the Year” è il concorso dalla tradizione più consolidata e più conteso al quale possono partecipare aziende manifatturiere di tutti i settori industriali in Germania, dotate di almeno uno stabilimento, una divisione aziendale e più di 100 dipendenti. Dal 1992 a oggi hanno partecipato oltre 2.000 aziende. Per Faulhaber la vittoria in questa categoria è la conferma della speciale capacità produttiva a fronte dell’elevata complessità e ampia varietà degli ordini dei clienti e della corrispondente flessibilità necessaria per i diversi volumi di produzione.

“La nostra filosofia è quella di essere sempre un passo avanti dal punto di vista tecnologico. Siamo pionieri, progettiamo soluzioni di azionamento uniche in termini di precisione e affidabilità in spazi ridottissimi e ci spingiamo ai limiti di ciò che è micromeccanicamente possibile” sottolinea l’amministratore delegato Thomas Bertolini. “Facciamo tutto questo a partire dalla specificità del cliente, con lotti di dimensioni anche ridottissime, a volte anche di una sola unità”.

Per una soluzione di azionamento ottimale composta da motore, riduttore, encoder, elettronica e accessori, i clienti hanno a disposizione con Faulhaber oltre 25 milioni di varianti possibili. “Ogni giorno vengono creati da dieci a dodici nuovi prodotti mai fabbricati in precedenza nella loro forma data” afferma Hubert Renner, responsabile della produzione. Ciononostante, tutti gli ordini vengono gestiti con l’obiettivo di consegnare il prodotto nel giro di due settimane. “Per raggiungere questo obiettivo, utilizziamo un metodo di produzione con sincronizzazione tra siti, in cui i componenti dell’azionamento vengono prodotti per ordini specifici in parallelo in cinque diverse sedi in Germania, Ungheria, Romania e Svizzera e poi assemblati” rivela il direttore di produzione Jan Patrick Schindler.

Inoltre, quasi tutti i dipendenti sono coinvolti nel processo di miglioramento continuo: ogni anno vengono attuate oltre 2.000 proposte di miglioramento avanzate dai dipendenti. “Per prima cosa ci diamo degli obiettivi che sembrano irraggiungibili e lavoriamo sodo per capire come raggiungerli” spiega Renner.
Nell’ispezione fatta per il concorso, A.T. Kearney ha così certificato che gli specialisti degli azionamenti hanno una struttura organizzativa orientata ai processi esemplare, in cui la sincronizzazione e l’automazione sono fattori di valore operativo dell’impianto. Questo ha impressionato anche la giuria di esperti che ha premiato Faulhaber come Factory of the Year nella categoria “Excellent Small Series Assembly” (Montaggio eccellente di piccole serie). Questa comprovata capacità produttiva si combina alla grande forza innovativa, che si riflette, tra le altre cose, nell’inclusione dell’azienda, ancora una volta, nell’elenco “TOP 100 Innovator”.

La sede centrale di Faulhaber a Schönaich vicino a Stoccarda può quindi essere annoverata, per la terza volta, nel gruppo di piccole e medie imprese più innovative della Germania. Nel processo di selezione indipendente, diretto dal professore Nikolaus Franke, l’azienda ha convinto la giuria, in particolare nella categoria Innovation success (Successo nell’innovazione).
Motivata da questi due riconoscimenti, Faulhaber continuerà in futuro a concentrarsi sulla partecipazione attiva del personale, sull’ottimizzazione delle procedure, dei processi e delle strutture e sulla soddisfazione del cliente.

La 27a edizione del concorso annuale “Factory of the Year” (2019) è organizzata da SV Veranstaltungen insieme ad A.T. Kearney e alla rivista specializzata Produktion. Nel corso dell’evento della durata di due giorni, i dirigenti degli stabilimenti vincitori presentano le loro soluzioni.

Per il Piano Industria 4.0 il 2018 è stato l’anno del passaggio all’Impresa 4.0. Questo intervento di sostegno alla digitalizzazione…