E-commerce e Blockchain per il più antico salumificio del Trentino
26/06/2020
blockchain salumificio Fratelli Corrà

Il salumificio Fratelli Corrà, fondato nel 1850 a Smarano, nella Val di Non in Trentino, ha deciso di unire la lunga tradizione nella lavorazione dei salumi con i benefici portati dall’innovazione tecnologica, sbarcando dapprima online con il proprio sito e-commerce e quindi adottando la tecnologia blockchain per garantire la trasparenza totale sull’origine dei prodotti per i consumatori.

Il rinnovamento del salumificio, oggi alla quinta generazione familiare con la guida dei fratelli Luca e Pio Corrà e del cugino Federico Corrà, è iniziato con l’apertura negli ultimi anni di un nuovo stabilimento nelle vicinanze del precedente, e con l’ampliamento dell’offerta, con l’introduzione di altri prodotti di gastronomia di montagna di alta qualità. Il salumificio ha quindi deciso nel 2019 di approdare on-line con il proprio e-commerce, che si è poi rivelato una scelta strategica preziosa nel momento del lockdown imposto alle attività commerciali causa coronavirus. La vendita online dei propri prodotti grazie all’impiego di strumenti digitali ha difatti consentito all’azienda di non risentire contraccolpi dalla chiusura fisica dei punti vendita.

Il progetto rientra nei piani di crescita del salumificio, che ha al contempo aperto un nuovo punto vendita a Smarano e uno a Moena, strutturato un canale di distribuzione all’ingrosso che rifornisce macellerie e gastronomie in tutta Italia e sta puntando a incrementare il proprio export in Europa dell’est, Francia e Spagna.

Ecco quindi che ad aprile 2020, in pieno lockdown, l’azienda non è rimasta con le mani in mano ma ha invece pensato di proseguire con gli investimenti nel digitale, scegliendo la piattaforma blockchain della start up svizzera Genuine Way per garantire tracciabilità, qualità e autenticità dei prodotti. La soluzione scelta consta di una piattaforma digitale per rendere trasparente la filiera di produzione, e su cui il salumificio può caricare tutti i documenti e certificati del caso sulla blockchain pubblica del protocollo Ethereum, tra i più diffusi a livello nazionale. Grazie alla blockchain l’azienda intende così promuovere un consumo consapevole, dando risalto a chi produce in maniera sostenibile e nel rispetto della tradizione.

Il salumificio è partito nel progetto con due dei suoi articoli, con l’intento di esaltare la naturalità, ovvero l’assenza di additivi o conservanti nella lavorazione, e la tipicità dei prodotti. Mediante una semplice scansione dell’etichetta digitale posta sul salume, i consumatori possono ottenere tutte le informazioni sul prodotto acquistato, oltre ad avere la possibilità di interagire direttamente con il salumificio.

Ideato nel 2016 il Piano Nazionale Industria 4.0 negli anni ha seguito l’evolversi dell’implementazione nel nostro Paese delle tecnologie abilitanti,…