Fatturazione elettronica, Confesercenti Pistoia sceglie Fujitsu
07/03/2018

Anche le PMI hanno la necessità di adeguarsi agli standard previsti dalle nuove normative, nell’ambito dell’Industria 4.0. A partire dal 1 gennaio 2019, infatti, tutte le imprese in Italia devono utilizzare unicamente un sistema di fatturazione elettronica denominata “fatturazione B2B” per la certificazione delle cessioni di beni e le prestazioni di servizi.

Proprio in quest’ottica Confesercenti Pistoia è stata tra le prime ad adottare nuovi sistemi informaci a supporto di questo cambiamento, integrando sin dal 2017 nei propri processi di lavoro la soluzione software PRipper, sviluppata dall’italiana StartDigit – azienda che sviluppa soluzioni innovative in ambito Digital Transformation.

Per avviare il processo di digitalizzazione era necessario un partner tecnologico specializzato nella produzione di scanner documentali: la scelta è ricaduta sullo scanner fi-7180 di Fujitsu, che si è integrato in maniera efficace nel programma di contabilità sviluppato da Siweb SpA per Confesercenti Pistoia, per la facilità d’uso, la qualità delle immagini e la velocità nel processo d’acquisizione.

Solo nel primo periodo di avviamento del progetto sono state digitalizzate e integrate nel sistema oltre 5000 fatture e documenti contabili. Dalla sperimentazione compiuta nel 2017 su 2 imprese, Confesercenti Pistoia è passata nei primi giorni del 2018 a 11 imprese che hanno aderito al progetto tecnologico, con l’obbiettivo di estendere il progetto al maggior numero di aziende associate entro la fine del 2018.

A un anno di distanza dal varo del Piano Nazionale Industria 4.0 è tempo di un primo bilancio ma anche…