Comunicazione sicura Roeq tra robot mobili e nastri trasportatori fissi
16/10/2020

Roeq lancia GuardCom, sistema che sfrutta una robusta tecnologia sensoristica per trasferimenti sicuri e veloci tra i moduli a rulli superiori Roeq installati sopra robot mobili MiR e i conveyor tracking fissi.

La soluzione sostituisce le ingombranti configurazioni dipendenti da Wi-Fi di produttori terzi, spesso causa per la loro intermittenza di ritardi e inefficienze nella gestione di trasferimenti tra robot mobili e nastri trasportatori. GuardCom consente ai sistemi MiR dotati di moduli a rulli superiori Roeq di comunicare direttamente con le stazioni di convoglio, per avviare il trasferimento dei materiali ai conveyor fissi.

La soluzione consta di due prodotti, GuardCom installato sul conveyor tracking fisso e GuardCom Connect, installato sul robot mobile autonomo. Più GuardCom Connect possono collaborare con un unico GuardCom e viceversa. GuardCom è compatibile con tutte le stazioni trasportatrici fisse. Quando il robot mobile si avvicina al conveyor, GuardCom avvisa la stazione fissa che il robot è in posizione e pronto a ricevere o a depositare i materiali; lo stesso segnale si trasmette in contemporaneo al robot per indicare che il nastro trasportatore è pronto. Finito il trasferimento, un segnale viene mandato a entrambe le unità e il robot può ritirarsi in sicurezza.

Bastano poche connessioni cablate per integrare GuardCom nel sistema fisso. Il processo di handshake tra GuardCom e il robot mobile è completamente wireless, e a base di collaudate e robuste tecnologie sensoristiche. Per evitare il rischio che i materiali siano malposizionati, GuardCom è dotato di una barriera fisica installata sulla stazione di convoglio, che si alza per impedire la caduta a terra dei pacchetti se il robot non è pronto a riceverli. Un segnale acustico avvisa l’operatore della necessità di un suo intervento per risolvere il problema o far sì che il convogliatore faccia automaticamente retromarcia.

L’azienda danese presenta infine anche i nuovi moduli a rulli superiori Roeq TR500 Auto e TR1000 Auto dotati di meccanismi di sollevamento automatici, per consentire ai robot MiR più grandi, MiR500 e MiR1000 (carico utile di 500 e 1.000 kg rispettivamente) di caricare e depositare materiali ad altezze diverse senza l’intervento umano, regolandosi automaticamente su una variazione di altezza dai 550 ai 800mm (la corsa è 250mm) tra pavimento e rulli.

Ideato nel 2016 il Piano Nazionale Industria 4.0 negli anni ha seguito l’evolversi dell’implementazione nel nostro Paese delle tecnologie abilitanti,…