Componenti metallici in additivo con DMG Mori
16/04/2018
additive manufacturing DMG Mori

DMG Mori re-inventa la lavorazione dei metalli con una gamma completa di soluzioni per additive manufacturing nella produzione di componenti metallici, il tutto all’interno di una catena di processo completamente digitalizzata.

Lasertec 65 3D hybrid è la soluzione per produzione additiva tramite iniezione di polvere che copre il processo dalla semplice sinterizzazione laser fino a soluzioni ibride universali, per lavorazione su 5 e fino a 6 lati per componenti 3D voluminosi. La soluzione combina saldatura laser per deposizione e lavorazione a 5 assi in una sola macchina e con un solo set up. E’ possibile la lavorazione di grandi componenti 3D con area di lavoro fino a diametri di 500 mm x 400 mm di altezza, e con peso fino a 600 kg. La macchina ha controllo CAD/CAM che copre sia il processo di deposizione additiva sia la lavorazione ad asportazione, per produzione di pezzi in piena libertà di design ed elevata qualità.

DMG Mori ha quindi ampliato la propria offerta per stampa 3D con Lasertec 65 3D per lavorazione pura in additivo, con ingombro a terra ridotto del 45% e con il 40% in più di area di lavoro, per deposizione anche di materiali reattivi come alluminio e titanio. Per produzione generativa di piccoli componenti dal design altamente complesso, DMG Mori propone quindi la Lasertec 30 SLM. La macchina offre spazio di lavoro di 300 x 300 x 300 mm, per componenti fino a 200 kg, e impiega un modulo intelligente per la sostituzione veloce e sicura delle polveri. Brevi tempi di manutenzione in caso di cambio polveri consentono elevata flessibilità per impiego di diversi materiali su una sola macchina.

La catena di processo è quindi completata con il trasferimento dati continuo verso le operazioni di finitura a elevata qualità, con i centri di lavorazione DMG Mori HSC 20 linear o la DMU 40 eVo linear.

 

 

A un anno di distanza dal varo del Piano Nazionale Industria 4.0 è tempo di un primo bilancio ma anche…