Compliance GDPR con Consoft Sistemi e LG Law
07/02/2018
compliance GDPR Consoft Sistemi Asioli

Consoft Sistemi presenta la propria offerta a supporto delle aziende nel processo allineamento al GDPR, frutto della collaborazione stretta con lo studio legale LG Law. Con l’entrata in vigore il 25 maggio prossimo, l’orientamento alla privacy nelle imprese diventerà difatti un must, non meno importante rispetto ad altre priorità in azienda. Occorre sapere tener conto del livello di rischio, attraverso un approccio personalizzato e focalizzato, che sia in grado di identificare dove e quali dati si stanno processando e condividendo.

“Per venire incontro alle esigenze legate alla nuova norma – ha illustrato Paolo Asioli, cyber security business unit manager di Consoft Sistemi – la nostra azienda ha strutturato, in collaborazione con lo studio legale LG Law, un’offerta apposita sul tema della Compliance GDPR. Questa nostra proposition è in grado di coprire totalmente sia le esigenze che riguardano la parte normativa e burocratica, sia quelle di compliance, relativamente ai processi e alle misure di sicurezza sul perimetro GDPR”.

GDPR normativa dati personaliLa prima parte dell’offerta ha pertanto un taglio prettamente legale, e si occupa della mappatura dei trattamenti e dell’adeguamento di tutta la modulistica privacy e del supporto alle attività di Data Protection Impact Assessment e di conseguente adeguamento dei processi e delle misure di sicurezza portata avanti in parallelo da Consoft. Lo Studio LG Law è può inoltre prendere in carico il ruolo di Data Protection Officer, gestendo l’informativa al Garante, il piano di formazione dei dipendenti e gli assessment periodici per l’anno 2018.

La seconda parte di questa proposta strutturata, condotta da Consoft Sistemi, si occupa invece dell’assessment organizzativo e tecnologico, del Data Protection Impact Assessment (DPIA) secondo normativa, della Gap Analysis e del supporto alla definizione ed esecuzione del Piano di Trattamento e dell’audit interno. Consoft Sistemi, grazie alla propria ampia offerta in qualità di system integrator, è inoltre in grado di fornire soluzioni tecnologiche a supporto della compliance in base agli esiti dell’assessment.

“L’entrata in vigore del GDPR – conclude Asioli – è ormai alle porte: quattro mesi per adeguarsi alla norma sono una finestra temporale molto ristretta. Diventa quindi fondamentale, per tutte quelle aziende che ancora non sono corse ai ripari, comprendere al più presto come siano posizionate rispetto ai requisiti della normativa. Noi mettiamo a disposizione skill e professionalità adeguate, attraverso una consulenza mirata in grado di allineare le organizzazioni alla normativa. Considerate le pesanti sanzioni in cui si potrebbe incorrere, è consigliabile agire molto rapidamente”.

A un anno di distanza dal varo del Piano Nazionale Industria 4.0 è tempo di un primo bilancio ma anche…