Competence Center, ecco la mappa di atenei e competenze
04/09/2017
competence center mappa atenei

Con la scelta degli atenei attorno ai quali si svilupperanno i Competence Center entra nel vivo la seconda parte del piano Industria 4.0, con focus su competenze, lavoro e formazione. Sette sono secondo il Sole24 ore gli atenei che si candideranno alla qualifica: i tre Politecnici, Milano, Torino e Bari, l’Università di Bologna, il Sant’Anna di Pisa, la Federico II di Napoli e la rete di atenei veneti capeggiata dall’Università di Padova.

In base alle specializzazioni tecnologiche interne ai vari istituti, oltre che a quelle portate dalle alleanze con aziende e partner locali, ciascuno di essi offrirà quindi servizi e assistenza alle aziende, soprattutto pmi. I Competence Center saranno spazi dove testare tecnologie pronte per il mercato, non solo laboratori di ricerca dunque, puntando a supportare le aziende nell’integrazione e convergenza tra le diverse tecnologie disponibili, robotica, additive manufacturing, IoT, Big data e sensoristica.

Competence center mappa atenei

Nella mappa dei Competence Center, il Polimi avrà dimensione nazionale, senza monospecializzazioni, mentre il Politecnico di Torino metterà in campo le proprie competenze in additive manufacturing, tecnologie di joining, fotonica e raccolta dati con sensori ottici. Alle filiere regionali della meccatronica, della motoristica, del biomedicale e dell’agroalimentare guarda invece il tecnopolo di Bologna, mentre gli atenei veneti, già formalmente unitisi dallo scorso anno nel Competence center del Nord est, saranno specializzate nelle tecnologie Smact, acronimo per social, mobile, analytics, cloud e IoT, mirate alle eccellenze industriali del territorio, abbigliamento, arredamento, automazione e agrifood. Le forti competenze in Biorobotica saranno al centro della research factory del Sant’Anna di Pisa, mentre le due candidature del sud potrebbero federarsi, con specializzazione in robotica e materiali innovativi per la Federico II di Napoli e aerospazio, automotive e agricoltura 4.0 i settori in cui collaborare con grandi aziende per il Politecnico di Bari.

‘Italia 4.0 – Tecnologie per lo Smart Manufacturing’ è la rivista che rappresenta un osservatorio permanente sugli scenari macroeconomici e…