CFD e distribuzione della luce nelle versioni 14.1 di Software Cradle
19/04/2019
fluidodinamica CFD MSC Software Cradle

Le release di scStream v14.1 e di scFlow v14.1 di Software Cradle, parte di MSC Software e a sua volta una compagnia di Hexagon, migliorano le prestazioni di fluidodinamica computazionale ampliando funzioni e aree di utilizzo.

Le versioni 14.1 incrementano la possibilità di co-simulazione multifisica CAE di scFlow, con Adams 2018.1 e Marc 2018.1 che supportano un’ampia varietà di condizioni e di casi applicativi. Entrambe le soluzioni introducono inoltre la simulazione della distribuzione della luce in modo quantificabile, potente tool per applicazioni di automotive lighting, e con il supporto per materiali semi-trasparenti e/o porosi. L’accuratezza è stata poi aumentata grazie al miglioramento della funzione di cut cell meshing, che consente a scStream di operare con forme e pareti estremamente sottili.

Un post processor fornito da MSC Cradle in conformità con HTC Vive fornisce infine pieno supporto alle maggiori soluzioni di MSC Software, consentendo di integrare ambienti di simulazione VR a una rete più ampia di dispositivi sia per Cradle CFD che per MSC Nastran e Marc.

Maggiori dettagli si possono trovare su https://www.cradle-cfd.com/products/ oppure alla pagina https://www.mscsoftware.com/application/computational-fluid-dynamics.

Per il Piano Industria 4.0 il 2018 è stato l’anno del passaggio all’Impresa 4.0. Questo intervento di sostegno alla digitalizzazione…