Bond di filiera alle PMI, accordo Anima-ABI
05/06/2018

Accordo tra Anima Confindustria e ABI (Associazione bancaria italiana) per avviare un’analisi di fattibilità sui bond di filiera per le PMI nella meccanica, per ampliare il mercato degli strumenti di debito delle imprese. L’accordo intende favorire l’accesso delle aziende associate Anima al mercato della raccolta diretta di risorse finanziarie, con attenzione alle realtà che vogliono diversificare la propria struttura finanziaria ed entrare in contatto con una platea più ampia di operatori finanziari.

Prima operazione dell’intesa sarà la predisposizione di un’analisi di fattibilità dei bond di filiera, per PMI eccellenti che hanno però spesso difficoltà di accesso al mercato dei capitali, per limiti di dimensioni o risultati economici. L’analisi dovrà verificare se, mediante adeguata strutturazione dell’operazione, il merito di credito delle imprese appartenenti a una filiera possa beneficiare degli effetti positivi derivanti da un rapporto sinergico e continuativo con un cosiddetto capofiliera, che detenga rilevante posizionamento di mercato e competitivo ed elevato standing finanziario. Ciò comporterebbe analizzare una serie di dati di una filiera (ambito di attività, aziende coinvolte, piano degli investimenti di filiera condiviso o da condividere, risultati economici e finanziari della singola impresa) per poi proporre una struttura finanziabile sul mercato, con relativi schemi di rafforzamento del credito.

Si auspica quindi che il caso di studio possa diventare un precedente per operazioni analoghe sul mercato.

A un anno di distanza dal varo del Piano Nazionale Industria 4.0 è tempo di un primo bilancio ma anche…