Automazione in Stera chiama logistica, MiR risponde
24/12/2020
Klain logistica MiR Stera

Klain robotics porta un nuovo caso applicativo di successo dei robot mobili autonomi della distribuita MiR, Mobile Industrial Robots. Si tratta di Stera Technologies, produttore nordeuropeo a contratto di meccanica ed elettronica, che negli ultimi anni ha implementato una forte strategia di automazione dei propri stabilimenti per incrementare la produttività.

Il progetto ha nello specifico portato al raddoppio del numero di robot utilizzati in produzione, che sono passati da 13 a 26 unità. L’implementazione ha però comportato un problema a livello della logistica. La consegna dei materiali effettuata dal personale non era infatti più in grado di tenere il passo con i tempi delle celle di produzione automatizzate. Stera ha quindi deciso di adottare il robot mobile autonomo MiR500 per effettuare il trasporto dei componenti tra il magazzino e lo shopfloor, eliminando i tempi morti nel flusso produttivo.

La tecnologia dei robot mobili autonomi MiR impiega sensori e mappe precaricate per muoversi, senza richiedere interventi in infrastrutture necessari invece con i tradizionali AGV. MiR500 offre a Stera un capacità di carico di 500 kg, con la possibilità di spostare 10 differenti tipi di pallet e gabbie. Perfettamente integrato in azienda, il robot mobile collabora quindi con addetti e carrelli elevatori 24/7.

L’investimento ha inoltre permesso di liberare il personale da compiti a basso valore aggiunto, consentendo loro di svolgere compiti più importanti, aumentando inoltre il numero stesso dei lavoratori impiegati. Dall’inizio dell’implementazione del progetto, Stera ha visto un notevole incremento del proprio fatturato annuale, e il successo ottenuto ha portato a farne un progetto pilota anche per altri impianti.

L’era dell’Industria 4.0, basata sulla digitalizzazione e l’interconnessione dei processi produttivi, ha ormai ceduto il passo a quella dell’Industria 5.0….