Additivo, digital twin e IoT Siemens nella linea pilota 4.0 al Bi-Rex
01/12/2020
Siemens linea pilota Bi-Rex Bologna

E’ stata inaugurata lo scorso 27 ottobre la linea pilota del Competence Center Bi-Rex, presso l’opificio Golinelli a Bologna, che si avvale di un’ampia gamma di tecnologie 4.0 fornite da Siemens.

Nato due anni fa nell’ambito del piano nazionale Industria 4.0, Bi-Rex è uno dei primi otto Competence Center nazionali intesi a realizzare delle smart factory funzionanti e operative, a supporto della transizione digitale delle imprese italiane. La linea di produzione pilota del Bi-Rex è stata allestita fra aprile e settembre 2020, affrontando e superando tutte le difficoltà portate dalla pandemia, per mettere il prima possibile le tecnologie per la fabbrica digitale del futuro a disposizione delle aziende. La linea è infatti accessibile a PMI, grandi aziende e ricercatori, e mostra un sistema produttivo completo e integrato realizzato grazie anche alle tecnologie, all’esperienza e al know-how di Siemens, qui focalizzato in diversi ambiti: additive manufacturing, automazione e diagnostica predittiva, robotica collaborativa, connettività in cloud, big data, IoT, cybersecurity e blockchain.

Il percorso produttivo della linea pilota del Competence Center Bi-Rex inizia con Siemens NX, software per l’industrializzazione dell’additive manufacturing mediante una piattaforma che offre tutti gli strumenti necessari per realizzare il flusso di lavoro ‘Design to print’. Siemens NX ottimizza il processo di realizzazione additiva, dalla progettazione, alla simulazione fino all’ingegnerizzazione con soluzioni integrate, garantendo velocità, efficienza e produttività per portare la manifattura additiva nelle produzioni industriali su grandi volumi.

Dalla zona di produzione additiva si passa quindi al trasporto automatico dei pezzi lavorati con robotica mobile verso le attrezzature di supporto e fino alla lavorazione di finitura (tornitura e fresatura) su un centro di lavoro che vede protagonista il controllo numerico Sinumerik di Siemens. Il CN Siemens comunica i dati di lavorazione attraverso l’App Manage MyMachine, per una loro successiva gestione, monitoraggio e analisi sul sistema operativo IoT in cloud di Siemens, MindSphere.

L’area dedicata a ‘Big data e IoT’ vede anche protagoniste applicazioni di realtà aumentata come Sara, che consente la visualizzazione di contenuti e oggetti virtuali attraverso il tablet industriale di Siemens, Simatic ITP1000, con fotocamera integrata. La linea pilota, infine, è stata interamente simulata grazie a Plant Simulation, la soluzione Siemens che ha permesso di crearne il gemello digitale allo scopo di seguire virtualmente il flusso del materiale, della logistica e per una valutazione e ottimizzazione della produttività e dell’efficienza dell’impianto.

https://youtu.be/eaDDRTXhnWI

Oltre che nel Competence Center di Bologna, Siemens figura anche tra i partner dei Competence Center Cim 4.0 di Torino e del Made di Milano, del quale Giuliano Busetto, head of digital industries Siemens Italia, è anche vice presidente. Nel complesso, l’impegno di Siemens dei tre competence center si concretizza con l’erogazione di circa 2 milioni di euro, tra tecnologie fornite, persone messe a disposizione per formazione e manutenzione degli impianti e liquidità.

 

L’era dell’Industria 4.0, basata sulla digitalizzazione e l’interconnessione dei processi produttivi, ha ormai ceduto il passo a quella dell’Industria 5.0….