Acquisizione nelle bioscenze per Dassault Systèmes
31/07/2019
bioscienze Dassault Systèmes acquisizione Medidata

Dassault Systèmes accresce e consolida la propria posizione nel settore delle bioscienze con l’acquisizione delle quote azionarie dell’americana Medidata, per un valore complessivo della transazione pari a 5,8 miliardi di dollari. L’integrazione delle soluzioni in ambito clinico e commerciale di Medidata in Dassault Systèmes consente all’azienda di mettere a disposizione per il settore bioscienze una piattaforma integrata a sostegno delle attività di ricerca e scoperta, sviluppo, test clinici, produzione e commercializzazione di nuove terapie e tecnologie per la salute.

Medidata è stata fondata nel 1999 e ha la sua sede centrale a New York, con 16 uffici in sette Paesi, tra cui Stati Uniti, Giappone, Corea e Regno Unito, e conta 2.800 dipendenti e collaboratori nel mondo. Le competenze cliniche e le soluzioni in cloud di Medidata supportano lo sviluppo e la commercializzazione di terapie più intelligenti per 1.300 clienti in tutto il mondo, incluse case farmaceutiche e aziende biotech, organizzazioni di ricerca a contratto (CROs) e centri medici.  Tredici dei quindici farmaci più venduti nel 2018 erano realizzati con le tecnologie di Medidata, e diciotto delle prime 25 aziende farmaceutiche e nove delle prime 10 CRO sono clienti di Medidata.

L’operazione segna una tappa fondamentale per il ruolo del mondo virtuale nel guidare la complessità dello sviluppo della medicina personalizzata e delle esperienze incentrate sul paziente. L’unione tra la competenza di Medidata nel campo dell’evidenza empirica e dell’analisi con la potenza della modellazione e della simulazione  crea le basi per Dassault Systèmes per fare da motore della trasformazione del settore delle bioscienze, in direzione della prossima generazione di cure terapeutiche con il diretto coinvolgimento del paziente, grazie alla connessione di persone, idee e dati con un approccio a piattaforma.

Per il Piano Industria 4.0 il 2018 è stato l’anno del passaggio all’Impresa 4.0. Questo intervento di sostegno alla digitalizzazione…