Accademia Microsoft per Intelligenza artificiale a Genova
31/10/2018
Intelligenza Artificiale Microsoft Academy Digital Tree

Sono partite lo scorso settembre le lezioni di Maia, prima accademia italiana dedicata alla Intelligenza artificiale, in collaborazione tra Microsoft e Università di Genova. La Microsoft AI Academy, da cui l’acronimo Maia, è un corso finalizzato alla formazione di Data Scientist, profilo professionale del futuro e di vivo interesse per le aziende, ed è resa possibile grazie alla collaborazione con Digital Tree.

Al corso è rivolto a 25 laureati provenienti da tutta Italia, che al termine del percorso formativo saranno inseriti in aziende selezionate con contratti di lavoro subordinato. La durata del corso è di cinque mesi per un totale di 576 ore di formazione suddivise in tre moduli, il primo dedicato ai big data (174 ore), il secondo al Data Science (198 ore) e il terzo alla Artificial Intelligence (204 ore). Al termine i partecipanti sosterranno un esame per ottenere un Microsoft Professional Program Certificate.

Maia Microsoft AI Academy Digital Tree Genova

La settimana di studio dei partecipanti prevede anche attività di networking su temi attinenti la professione del Data Scientist, e i venerdì sono riservati alle esperienze, svolti pertanto in azienda o in Digital Tree, sfruttando le opportunità di contaminazione all’interno di questo Innovation Habitat che a Maia affianca già altri percorsi universitari avviati dall’Ateneo, come una laurea magistrale in Computer science e Data science e corsi avanzati di Machine learning e AI.

La partecipazione a Maia è estesa a laureati provenienti da tutto il territorio nazionale, e per sottoporre una candidatura per le prossime edizioni – a marzo 2019 la seconda edizione – è necessario possedere un diploma di laurea in discipline STEM. Verranno tuttavia tenute in considerazione anche candidature di studenti laureati in altre materie, poiché i criteri di selezione tengono conto anche della predisposizione, della motivazione e degli interessi personali verso la professione, nonché l’eventuale formazione extra curriculare svolta.

A un anno di distanza dal varo del Piano Nazionale Industria 4.0 è tempo di un primo bilancio ma anche…